Vega C  rappresenta l’evoluzione dell’attuale Vega. Il lanciatore è progettato per aumentare la propria capacità di carico fino a 2200 kg in orbita bassa terrestre. Il primo volo di qualifica è in programma per il 2020. Il vettore sarà in grado di offrire migliori prestazioni rispetto al suo predecessore ed un costo più competitivo, grazie a una maggiore efficienza nei processi di produzione.

Vega C potrà rispondere alle esigenze del mercato radar dei satelliti (Sar) che sta assumendo sempre più importanza per tutte le applicazioni a esso connesse. Vega C sarà ancora più flessibile e versatile rispetto al suo predecessore, portando il mercato di questo vettore dal 50% al 90% dei satelliti LEO, una parte consistente dei quali potrà essere gestita sfruttando la capacità del lancio multiplo.

In quest’ottica l’attuale Payload Adapter Vespa verrà utilizzato nelle missioni che prevedono lanci multipli o per ospitare Cubesat e Microsat nella sua piattaforma interna. Inoltre un nuovo Payload Adapter, il Vampire, è in fase di sviluppo e permetterà la messa in orbita di un Payload principale più altri di dimensioni inferiori.

‣ News

LUNEDÌ 30 20 SETTEMBRE19

A Monopoli apre il FAR ‣

Si è aperta a Monopoli The International Conference on Flight vehicles, Aerothermodynamics and Re-entry Missions and Engineering (FAR), dedicata alle tecnologie per il trasporto e l'esplorazione spaziale, aerotermodinamica, protezione termica e volo ipersonico atmosferico. MORE...

MERCOLEDÌ 13 20 FEBBRAIO19

Test per il motore P120C ‣

Il primo modello di qualifica del motore a razzo a propellente solido P120C, configurato per Vega-C, è stato testato ieri sul banco di prova presso la base di lancio europea nella Guyana francese. MORE...

VENERDÌ 11 20 GENNAIO19

PRISMA arriva in Guyana francese ‣

Terminati con successo i test ambientali di satellite MORE...