Il ruolo dell'ASI in Europa, nell'Agenzia Spaziale Europea e i rapporti internazionali

La Space Economy è oggi riconosciuta dall’OECD come uno dei più efficaci motori di crescita economica, ben oltre il confine del comparto spaziale in senso stretto. Allo stesso tempo, lo Spazio è divenuto un vero e proprio strumento di politica estera e di ‘soft diplomacy’, dimostrando una grande flessibilità e capacità di penetrazione in ambiti culturali e sociali spesso strutturalmente diversi.

Tali temi sono oggi più che mai attuali, dato un contesto internazionale in rapida e continua evoluzione. Sia per l’affacciarsi sulla scena di nuovi paesi desidersosi di affermarsi nel settore, sia per le difficoltà di programmazione causate dalla perdurante crisi economica globale e dalle sue ricadute, talora protezionistiche.

L’Italia, consapevole fin dagli esordi della grande valenza politica, sociale ed economica di tutte le attività collegate allo Spazio, si è sempre distinta nella cooperazione bilaterale e multilaterale prendendo parte a numerosi ed importanti progetti internazionali - sia tramite l’ASI che direttamente a livello governativo.

I grandi programmi di infrastruttura spaziale, così come quelli di alto profilo scientifico, per loro stessa natura necessitano di una mobilitazione di notevoli capacità tecnologiche e finanziarie. Allo spesso tempo, la cooperazione in tali ambiti presuppone una connotazione geopolitica tale da rendere la dimensione europea e/o internazionale essenziale per il conseguimento più efficiente ed efficace degli obiettivi di sviluppo e di accrescimento delle capacità nazionali esistenti.

A sottolineare la complessità del sistema di relazioni internazionali che l’ASI si trova ad affrontare si citano, tra gli altri, i compiti di continuare ad assicurare il ruolo e la partecipazione italiana ai processi di coordinamento internazionale multilaterale in differenti contesti internazionali a carattere globale, quali: il Comitato per l’Uso Pacifico dello Spazio extra atmosferico delle Nazioni Unite (UNCOPUOS); l’International Astronautical Federation (IAF). Nonché in settori strategici quali: l’osservazione della terra (GEO, CEOS); l’esplorazione dell’universo (ISECG); la Medicina e la Microgravità (ISLSWG); l’analisi dei detriti nello spazio (IADC); la navigazione satellitare (ICG); la Sicurezza.

‣ L'ASI nel mondo

L’importanza e la valenza dei rapporti con l’Unione Europea (UE) sono richiamati nello Statuto dell’ASI

L’Italia è un Membro fondatore dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea)

L’Italia e l’ASI giocano da tempo un ruolo prestigioso e riconosciuto all’interno della comunità spaziale internazionale extra UE, avendo stabilito rapporti e attività di cooperazione con diverse ...

‣ News

MERCOLEDÌ 01 APRILE 2020

Comparini alla guida di Thales Alenia Space Italia ‣

Il Presidente Saccoccia: Ringrazio Massimo Comparini per l’ottimo lavoro svolto come Amministratore Delegato della nostra partecipata eGEOS MORE...

MERCOLEDÌ 01 APRILE 2020

Davide Petrillo nuovo Direttore Esecutivo dello Space Generation Advisory Council (SGAC) ‣

Eletto all’unanimità dopo due mesi di selezione per i prossimi quattro anni. Le congratulazioni dall’Agenzia Spaziale Italiana! MORE...

LUNEDÌ 30 MARZO 2020

Lo IAF si mobilita per la lotta al Coronavirus ‣

Lo IAF ha attivato una donazione a favore della Protezione Civile Italiana per sostenere la lotta al COVID-19 MORE...

GIOVEDÌ 26 MARZO 2020

LE TECNOLOGIE SPAZIALI PER CONTRASTARE L’EPIDEMIA DEL CORONAVIRUS ‣

E’ previsto per il 31 marzo il lancio di “Space in response to COVID19 outbreak” per sperimentazioni di tecnologie spaziali per il contenimento, monitoraggio e contrasto della pandemia. MORE...

LUNEDÌ 23 MARZO 2020

Emergenza Covid-19 – Comunicazione del Presidente Asi ‣

L'Asi ha intrapreso una serie di misure precauzionali per il contrasto e il contenimento della diffusione del contagio garantendo allo stesso tempo la piena operatività dell'Agenzia MORE...