Durante la missione Vita con l’astronauta ESA Paolo Nespoli, ASI ha realizzato il programma educativo “Explora. Esplorazione umana e robotica dello spazio”, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado, che hanno partecipato a un ciclo di conferenze con esperti del settore spaziale. Al percorso educativo è legata la pubblicazione che segue.

Siamo soli nell’universo? Qual è l’origine della vita sulla Terra? Potremo un giorno realizzare insediamenti umani al di fuori del nostro pianeta utilizzando le piante quale fonte di energia e vita?

Il viaggio inizia, e ci porta nello spazio profondo, dove solo sonde sofisticate possono arrivare. Ma saliremo anche a bordo della Stazione Spaziale Internazionale dove astronauti, provenienti da ogni parte del mondo, soggiornano ininterrottamente da 20 anni, alternando vari equipaggi. Esploriamo per comprendere l’universo che ci circonda, la capacità della vita di adattarsi a condizioni estreme e ricercarla altrove.

Abbiamo esplorato pianeti rocciosi, pianeti giganti e messo in luce il gran-de interesse esobiologico di mondi quali Europa, Encelado e Ganimede che nascondono, con ogni probabilità, un oceano di acqua al di sotto della loro superficie. Come Marte, di cui, nel 2018,  è stata accertata, da un radar italiano a bordo della sonda Mars Express, la presenza di acqua allo sta-to liquido nel sottosuolo. Una grandissima scoperta scientifica che fa onore al nostro paese.

Abbiamo costruito una casa/laboratorio nello spazio, la ISS, che viaggia veloce , orbitando 400Km sopra la Terra. Questa sofisticata e complessa struttura potrà fornire indicazioni e risposte utili sulla nostra concreta possibilità di vivere su altri pianeti. Perché è lì che un giorno vorremmo arrivare. E così, i viaggi robotici interplanetari e le missioni umane vanno a braccetto. Gli uni esplorando i pianeti e, le altre, la possibilità che l’umanità possa vivere in luoghi diversi e lontani scrutati e studiati dalle sonde che lo hanno preceduto.

Ad oggi Marte è considerata la meta più probabile, ma sono diverse  le destinazioni potenzialmente interessanti nel nostro sistema solare.

Questo piccolo, grande viaggio è quello che faremo insieme nelle pagine che seguono…

Buona lettura!

‣ News

MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022

LA SINFONIA DELLE MACCHIE SOLARI ‣

La scoperta delle più estese oscillazioni risonanti in una struttura magnetica stellare in uno studio appena pubblicato e che coinvolge ricercatori dell’ASI e dell’INAF MORE...

LUNEDÌ 24 GENNAIO 2022

ASI: pronto al lancio dalla Florida il secondo satellite della costellazione COSMO-SkyMed di Seconda Generazione ‣

Il sistema COSMO-SkyMed, finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana con fondi assegnati dal Ministero dell’Università e della Ricerca e dal Ministero della Difesa, è frutto ed espressione delle migliori competenze dell’industria spaziale italiana, con Leonardo e le sue joint venture Thales Alenia Space e Telespazio e con il contributo di un numero significativo di piccole e medie imprese MORE...

VENERDÌ 21 GENNAIO 2022

L’imprevedibile evoluzione temporale dei protoni nei raggi cosmici misurata da AMS-02 ‣

L'articolo pubblicato su Physics Review Letters  studia l’evoluzione temporale del flusso di protoni nei raggi cosmici MORE...

MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022

MoRe-ASI: “Direct Measurement of Galactic Cosmic Rays” ‣

Il prossimo seminario MoRe-ASI si terrà il 26 gennaio alle ore 15 MORE...

MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022

Ricerca dell’acqua su Marte, un nuovo studio ‣

Intervista al team di scienziati italiani autori dell'articolo che valuta il ruolo dell'argilla e dei sali sull'origine dei riflessi luminosi basali di Marsis MORE...