L’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) ha partecipato anche quest’anno alla Ilan Ramon International Space Conference - la conferenza annuale sulla ricerca spaziale organizzata dal Ministero della Scienza e della Tecnologia di Israele e dall’Agenzia Spaziale Israeliana (ISA).

Il futuro dello spazio nel prossimo decennio è stato il tema centrale dell’edizione di questo anno. Il focus è stato soprattutto incentrato sulle potenzialità e opportunità derivanti della commercializzazione delle attività nello spazio. L’ASI ha partecipato con una delegazione guidata dal Presidente, Giorgio Saccoccia, intervenuto alla tavola rotonda “Space Agencies Role in the New Decade”, insieme ad altri Capi agenzie tra cui il Presidente del CNES, Jean-Jves Le Gall e il Presidente della Agenzia Spaziale Brasiliana (AEB), Carlos Moura. Nel suo intervento il presidente Saccoccia ha evidenziato il cambio di ruolo delle agenzie spaziali nella nuova era dello spazio 4.0. Con l’apertura delle attività spaziali verso il privato, ha ricordato Saccoccia, molto cambierà ma molte attività resteranno ancora nel prossimo decennio sempre appannaggio delle Agenzie, in particolare, l’implementazione dei programmi spaziali e le relazioni internazionali e più in generale la cosiddetta diplomazia spaziale definita dagli indirizzi dei Governi, che manterranno la definizione della strategia nazionale spaziale.

A margine della conferenza, si è svolto un incontro bilaterale tra ASI e ISA che ha ribadito la volontà di proseguire il progetto congiunto per un satellite iperspettrale SHALOM e la conferma del prossimo lancio, a marzo, con il volo VEGA POC (Proof of Concept), di DIDO-3. Quest’ultimo è un cubesat, frutto di un accordo fra le due agenzie, Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) italiano e il Ministero della Scienza e Tecnologia israeliano, costituito da una piattaforma a controllo remoto con a bordo quattro esperimenti congiunti italo-israeliani nel settore della microbiologia da eseguire in microgravità.

La conferenza, giunta al suo quindicesimo anno di vita - creata in memoria dell’equipaggio della Missione STS-107 e, in particolare, di Ilan Ramon, il primo astronauta israeliano perito con l’equipaggio nell’incidente occorso allo Shuttle Columbia nel 2003 - ha chiuso gli eventi della Space Week ai quali ha partecipato Dave Anilkumar, Responsabile ASI dell’Innovazione e Trasferimento delle Tecnologie (ITT).

‣ News

LUNEDÌ 17 FEBBRAIO 2020

Cooperazione internazionale, firmata una dichiarazione d’intenti tra l’ASI e l’Agenzia Spaziale Australiana ‣

La dichiarazione, siglata oggi in Australia, riguarda lo sviluppo di un'attività congiunta sulla Stazione Spaziale Internazionale MORE...

MERCOLEDÌ 12 FEBBRAIO 2020

È in ‘orbita’ lo shop dell’ASI ‣

Inaugurato oggi, alla presenza del Presidente e del Direttore Generale, il corner shop all'interno della sede ASI MORE...

LUNEDÌ 10 FEBBRAIO 2020

SOLAR ORBITER: INIZIATO IL VIAGGIO VERSO IL SOLE ‣

Partita la sonda che ci svelerà nuovi segreti della nostra stella. A bordo fondamentali strumenti italiani realizzati con il contributo di ASI e INAF MORE...

MARTEDÌ 04 FEBBRAIO 2020

Un San Valentino griffato ASI ‣

Sacca in omaggio per acquista un capo di abbigliamento entro il 9 febbraio MORE...

MARTEDÌ 04 FEBBRAIO 2020

ASI-Bahrein, al via la collaborazione spaziale ‣

Firmato a Roma al Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale la Lettera d’intenti tra l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Agenzia Spaziale Nazionale del Regno del Bahrein  per una nuova collaborazione tra i paesi nel settore spaziale MORE...