Progetto destinato a studenti della fascia d'età 14-19 anni

CanSat è un’iniziativa che sfida gli studenti a realizzare un mini satellite delle dimensioni di una lattina. L’obiettivo è quello di adattare tutti i principali sottosistemi presenti in un satellite (ad esempio, alimentazione, sensori e un sistema di comunicazione) nel volume e nella forma di una lattina per bibite.

Tutti gli studenti avranno l’opportunità di lanciare i propri CanSat fino a 1 km di altitudine, effettuare un esperimento scientifico e/o una dimostrazione tecnologica e analizzare i dati raccolti.

La partecipazione a CanSat è aperta ai giovani dai 14 ai 19 anni, in gruppi composti da un minimo di 4 a un massimo di 6 studenti.

Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina ufficiale del progetto, a questo link.

‣ News

MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022

LA SINFONIA DELLE MACCHIE SOLARI ‣

La scoperta delle più estese oscillazioni risonanti in una struttura magnetica stellare in uno studio appena pubblicato e che coinvolge ricercatori dell’ASI e dell’INAF MORE...

LUNEDÌ 24 GENNAIO 2022

ASI: pronto al lancio dalla Florida il secondo satellite della costellazione COSMO-SkyMed di Seconda Generazione ‣

Il sistema COSMO-SkyMed, finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana con fondi assegnati dal Ministero dell’Università e della Ricerca e dal Ministero della Difesa, è frutto ed espressione delle migliori competenze dell’industria spaziale italiana, con Leonardo e le sue joint venture Thales Alenia Space e Telespazio e con il contributo di un numero significativo di piccole e medie imprese MORE...

VENERDÌ 21 GENNAIO 2022

L’imprevedibile evoluzione temporale dei protoni nei raggi cosmici misurata da AMS-02 ‣

L'articolo pubblicato su Physics Review Letters  studia l’evoluzione temporale del flusso di protoni nei raggi cosmici MORE...

MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022

MoRe-ASI: “Direct Measurement of Galactic Cosmic Rays” ‣

Il prossimo seminario MoRe-ASI si terrà il 26 gennaio alle ore 15 MORE...

MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022

Ricerca dell’acqua su Marte, un nuovo studio ‣

Intervista al team di scienziati italiani autori dell'articolo che valuta il ruolo dell'argilla e dei sali sull'origine dei riflessi luminosi basali di Marsis MORE...