Il satellite Asi sta monitorando le zone più colpite del terribile terremoto che ha colpito Turchia e Siria lo scorso 6 febbraio

09 Febbraio 2023


Il satellite dell'Agenzia Spaziale Italiana sta monitorando le zone più colpite del terribile terremoto di magnitudo 7.8 del 6 febbraio scorso che ha devastato parte della Turchia meridionale, al confine con la Siria, con più di 19.000 morti. 
Questo pannello mostra l’acquisizione sulla città di Adana, avvenuta la mattina dell’8 febbraio. L’immagine a sinistra è un’elaborazione RGB, mentre quella di destra è un’immagine pancromatica, in cui è visibile la Moschea centrale Sabancı. Secondo l’INGV, il terremoto ha prodotto un rilascio di energia che è circa mille volte superiore al sisma di Amatrice. Nei prossimi giorni sono previste altre acquisizioni, vicine alla zona dell’epicentro.

Scarica l'immagine originale in full frame in jpg

 

‣ News

MARTEDÌ 13 FEBBRAIO 2024

Ottima partecipazione alla prima Training Staff School di FIT-FORUM svolta a Bologna ‣

La scuola è stata organizzata nell’ambito del progetto avviato dall’Unità Osservazione della Terra di ASI MORE...

VENERDÌ 09 FEBBRAIO 2024

Le immagini COSMO-SkyMed per le attività di monitoraggio vulcanico delle Hawaii ‣

Raggiunto un importante risultato dell'elaborazione interferometrica dei dati COSMO-SkyMed MORE...

GIOVEDÌ 25 GENNAIO 2024

Raggiunto un nuovo traguardo per la collaborazione Limadou ‣

Arrivati in Cina gli strumenti HEPD-02 e EFD-02 realizzati in Italia MORE...

LUNEDÌ 08 GENNAIO 2024

Safe Bridge: Servizi di Monitoraggio con Tecniche Satellitari per Ponti Sicuri ‣

Progetto attivato nell'ambito del primo bando tematico I4DP_MARKET MORE...

VENERDÌ 22 DICEMBRE 2023

PRISMA e le osservazioni dei vulcani ‣

Il vulcano Ebeko MORE...