Linea Tematica: destinato allo studio dei pianeti extrasolari

Responsabilità Missione: ESA

Data Lancio: ottobre 2019

 

Descrizione

CHEOPS (CHaracterizing ExOPlanets Satellite) è un progetto dell’Agenzia Spaziale Europea destinato allo studio dei pianeti extrasolari. La gran parte dei pianeti oggetto di studio saranno quelli per cui la massa è già stata misurata grazie all’uso di strumenti ad altissima precisione disponibili presso i grandi telescopi di cui disponiamo a Terra (es. il cacciatore di pianeti HARPSN al Telescopio Nazionale Galileo).  CHEOPS cercherà di determinarne la dimensione, che unita alla massa, ci informa sulla struttura, se rocciosa o gassosa, del pianeta.

Il satellite avrà il compito di fare osservazioni assai precise di stelle attorno alle quali è già nota la presenza di pianeti o di cui ci sono forti indizi. 

Obiettivi scientifici

L'obiettivo scientifico principale di CHEOPS sarà quello di studiare la struttura di pianeti extrasolari con raggi che vanno tipicamente da 1 a 6 volte quelli della Terra e con masse fino a 20 volte quella del nostro Pianeta, in orbita attorno a stelle luminose.

Contributo italiano

Grazie al supporto dellAgenzia Spaziale Italiana, il telescopio di CHEOPS, un riflettore di 320mm di diametro, molto compatto (è di solo 300 mm la lunghezza del tubo ottico principale), e ottimizzato per misure fotometriche ad altissima precisione, è stato progettato dai ricercatori dellINAF di Padova e Catania, ed è in fase di realizzazione presso gli stabilimenti della Divisione Sistemi Avionici e Spaziali di Finmeccanica a Campi Bisenzio alle porte di Firenze. Le operazioni di finitura della superficie riflettente sono state affidate alla Media Lario S.R.L., una PMI che ha sede a Bosisio Parini in provincia di Lecco. Lo specchio, costruito in ZERODUR®, un materiale in vetroceramica, è stato precedentemente lavorato in modo da rimuovere massa non necessaria, conservando la robustezza per consentirne il volo nello spazio.

La realizzazione del telescopio di CHEOPS è un riconoscimento della leadership italiana nel campo dell'ottica raggiunta in questi anni dalla comunità scientifica e dall'industria del nostro Paese. L'ASI considera che la missione CHEOPS, in aggiunta all'importante tematica scientifica dello studio dei pianeti extrasolari, rivesta una particolare importanza strategica per gli aspetti tecnologici, anche in vista della realizzazione dei 34 Telescopi che saranno forniti dall'Italia per la missione PLATO.

‣ News

GIOVEDÌ 12 MARZO 2020

ExoMars rinviata al 2022 ‣

La missione ExoMars destinata allo studio di Marte è stata rinviata alla prossima finestra di lancio prevista tra due anni MORE...

VENERDÌ 06 MARZO 2020

LISA Pathfinder, conferita la Tycho Brahe Medal 2020 a Stefano Vitale ‣

Per il suo ruolo alla guida della missione dell'Esa, realizzata con il supporto di ASI, INFN e Università di Trento MORE...

LUNEDÌ 10 FEBBRAIO 2020

SOLAR ORBITER: INIZIATO IL VIAGGIO VERSO IL SOLE ‣

Partita la sonda che ci svelerà nuovi segreti della nostra stella. A bordo fondamentali strumenti italiani realizzati con il contributo di ASI e INAF MORE...

MERCOLEDÌ 04 DICEMBRE 2019

LARES, missione compiuta! E la prossima è quasi in rampa di lancio ‣

Dopo sette anni di lavoro, il satellite ASI ha prodotto dati rilevanti per verificare la teoria della relatività di Einstein MORE...

MERCOLEDÌ 20 NOVEMBRE 2019

Oltre i limiti: MAGIC apre una nuova era nell’astronomia gamma ‣

Un lavoro di squadra perfetto, che ha coinvolto telescopi spaziali e sulla Terra nonché centinaia di ricercatori in tutto il mondo, ha permesso di registrare, per la prima volta in assoluto, fotoni di altissima energia emessi da un lampo di raggi gamma, o GRB, il risultato di una potentissima esplosione cosmica, registrato il 14 gennaio 2019. MORE...