Herschel è una missione cornerstone del programma scientifico dell’ESA, che ha previsto la messa in orbita di un telescopio da 3.5 metri di diametro operante nel lontano infrarosso e nel sub millimetro. Al piano focale sono stati montati tre strumenti, con cui è stato possibile ottenere immagini a larga banda ed eseguire misure spettroscopiche ad alta risoluzione: lo spettrometro PACS, lo spettrofotometro SPIRE e il sistema di rivelazione HIFI.

Il liftoff di Herschel è avvenuto a maggio 2009, insieme al satellite Planck. Dopo il lancio, i due satelliti si sono separati per raggiungere il punto lagrangiano L2, a 1.5 milioni di Km dalla Terra, da dove hanno eseguito i rispettivi programmi osservativi.

Herschel è stato il primo osservatorio astronomico spaziale dell'ESA per osservazioni astronomiche nel submillimetrico e nel lontano infrarosso. Lo scopo principale era indagare la formazione e l'evoluzione delle galassie nell’Universo e osservare l’interno di regioni di formazione stellare.

La partecipazione italiana alla missione comprende la realizzazione della Digital Processing Units (DPU) e del software di bordo dei tre strumenti, la realizzazione della parte ottica di Wide Band Spectrometer di HIFI, la calibrazione in laboratorio dello spettrometro di PACS, la partecipazione ai tre Instrument Control Center (ICC) e la partecipazione alla preparazione del programma osservativo e delle procedure di analisi dei dati. Le attività sono state coordinate dall’INAF/IFSI di Roma.

‣ News

MERCOLEDÌ 13 GENNAIO 2021

La magnetar svelata dal lampo gamma ‣

Una serie di sonde e osservatori spaziali  hanno individuato il terzo lampo gamma associato al brillamento gigante di una magnetar MORE...

DOMENICA 27 DICEMBRE 2020

Solar Orbiter, il primo flyby di Venere ‣

La sonda Esa ha effettuato il primo di una serie di sorvoli che la porteranno a volare sopra le nubi di Venere MORE...

LUNEDÌ 21 DICEMBRE 2020

Scoperta la variazione chimica tra la fotosfera solare e la sua corona ‣

Ad effettuare la scoperta un team internazionale guidato da ricercatori dell’Agenzia Spaziale Italiana e del Mullard Space Physics Lab dello University College London MORE...

MERCOLEDÌ 18 NOVEMBRE 2020

Artemis: il ruolo dell’Italia ‣

Un webinar organizzato dall’ASI per discutere le opportunità e le sfide della partecipazione italiana alla futura esplorazione lunare con il programma Artemis MORE...

LUNEDÌ 26 OTTOBRE 2020

C’è acqua sul lato visibile Luna ‣

Il risultato, ottenuto grazie ai dati del telescopio a infrarosso SOFIA, potrebbe avere un grande impatto sulle future missioni di esplorazione lunare MORE...