Swift è una missione della classe MIDEX - NASA dedicata all’astrofisica delle alte energie realizzata in collaborazione con Italia e Regno Unito. Swift è un osservatorio multibanda che fa seguito all’esperienza acquisita con il satellite BeppoSAX. È stato lanciato con successo il 20 Novembre 2004 e tutti gli strumenti di bordo hanno fin da subito funzionato regolarmente producendo dati di ottima qualità scientifica.

Fino ad ora sono stati pubblicati centinaia di lavori scientifici in riviste con referee tra cui numerosi articoli che annunciano scoperte importanti sui prestigiosi giornali Nature e Science. L’eccellenza scientifica dei risultati è stata riconosciuta nel 2007 con l’assegnazione del premio Bruno Rossi dell’American Astronomical Society al team scientifico di questa missione.

Swift è un osservatorio spaziale in grado di osservare rapidamente ed autonomamente sorgenti esplosive come i Gamma Ray Burst (GRB) e altri eventi celesti transienti mediante l’utilizzo dei suoi tre strumenti di bordo: il Burst Alert Telescope (BAT), l'X-Ray Telescope (XRT), e l'Ultra Violet/Optical Telescope (UVOT).

Gli obiettivi scientifici di Swift consistono nella determinazione dell'origine dei Gamma-Ray Burst (GRB) e di usarli per studiare l'Universo lontano. Realizzazione di una survey del cielo nella banda 15-100 keV con lo strumento BAT.

L’Italia contribuisce al progetto Swift fornendo i seguenti elementi: specchio del telescopio XRT e sua calibrazione, base di Malindi e ASI-NET, software scientifico e archivio presso ASDC. I team scientifici italiani partecipano molto attivamente alle attività scientifiche della missione.

‣ News

MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022

Ricerca dell’acqua su Marte, un nuovo studio ‣

Intervista al team di scienziati italiani autori dell'articolo che valuta il ruolo dell'argilla e dei sali sull'origine dei riflessi luminosi basali di Marsis MORE...

MARTEDÌ 18 GENNAIO 2022

ExoMars si prepara al lancio ‣

Completati con successo i test sul terreno marziano simulato di Altec a Torino. Il rover gemello del Rosalind Franklin dedicato ad Amalia Ercoli Finzi MORE...

VENERDÌ 14 GENNAIO 2022

La missione PLATO ottiene il vai libera per la sua prossima fase ‣

La missione PLATO dell'ESA ha ricevuto il via libera a completare il processo di costruzione del satellite e del Payload, a cui l’Italia ha contribuito, sotto il coordinamento dell’ASI, finanziando le attività industriali per la realizzazione delle parti di responsabilità italiana per la missione e fornendo il supporto al team scientifico MORE...

MERCOLEDÌ 12 GENNAIO 2022

Il telescopio spaziale IXPE avvia le osservazioni scientifiche ‣

Il satellite, frutto di una collaborazione tra NASA e ASI, con il contributo di INAF e INFN, inaugura la propria missione scientifica osservando per 19 giorni il resto di supernova Cas A MORE...

LUNEDÌ 10 GENNAIO 2022

Quelle profonde similitudini tra vortici oceanici terrestri e cicloni atmosferici su Giove ‣

Analogie tra i cicloni gioviani e i moti oceanici della Terra: questi i risultati di un articolo pubblicato oggi su Nature Physics, ottenuti grazie alle immagini dello strumento italiano JIRAM a bordi della missione JUNO della NASA. Rappresentanti INAF e ASI nel team dello studio MORE...