CORM indaga l'uso del coenzima Q10 per proteggere gli astronauti dalle lesioni retiniche causate dall'esposizione a radiazioni e microgravità a bordo la stazione spaziale. L'esperimento utilizza cellule retiniche umane in coltura per esaminare gli effetti delle radiazioni e della microgravità e testare i potenziali effetti protettivi del coenzima Q10. Oltre ad essere un efficace antiossidante, il coenzima Q10 ha dimostrato di proteggere le cellule dalla eccessiva morte cellulare programmata.

I membri dell'equipaggio che vivono a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) sono esposti alle radiazioni cosmiche e alla microgravità che sono responsabili dell'induzione delle lesioni retiniche. Le radiazioni e la microgravità rappresentano due dei maggiori rischi per il corpo umano per le missioni di esplorazione a lungo termine.

I risultati ottenuti dal progetto CORM sono di fondamentale importanza per lo sviluppo di contromisure farmacologiche per la prevenzione delle lesioni retiniche che si verificano nei membri dell'equipaggio durante le missioni a lungo termine

Missione: Expedition 51/52

Data di lancio: 14/08/2017 00:00:00

‣ News

GIOVEDÌ 12 GENNAIO 2023

Progressi spaziali per le missioni nanosatellitari del progetto Alcor ‣

Le missioni selezionate nel bando 'Future missioni CubeSat' hanno raggiunto importanti traguardi MORE...

LUNEDÌ 21 NOVEMBRE 2022

Gli scatti lunari di Argomoon ‣

La raccolta di tutte le foto della Luna scattate dal satellite dell'ASI MORE...

MERCOLEDÌ 16 NOVEMBRE 2022

Artemis 1 liftoff! ‣

Per il nostro Paese un ruolo da protagonista con il settore spaziale italiano guidato dall'Agenzia Spaziale Italiana MORE...

LUNEDÌ 14 NOVEMBRE 2022

OVOSPACE, esperimento completato ‣

OVOSPACE ha l’obiettivo di studiare l’effetto della microgravità sulle funzioni endocrine di due tipi di cellule ovariche bovine MORE...

GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2022

L’esperimento Prometeo è in orbita sulla ISS ‣

PROMETEO ha l’obiettivo di studiare contromisure allo stress ossidativo causato da microgravità e radiazioni ionizzanti MORE...