Comprendere le proteine è fondamentale per comprendere i processi degli esseri viventi. Mentre conosciamo le formule chimiche delle proteine, apprendere la struttura chimica di queste macromolecole è più di cile. La mappatura della struttura tridimensionale di proteine, DNA, acido ribonucleico (RNA), carboidrati e virus fornisce informazioni sulle loro funzioni e comportamenti. Questa conoscenza è fondamentale per il campo emergente della progettazione razionale dei farmaci, in sostituzione del metodo trial- and-error dello sviluppo dei farmaci. La microgravità fornisce un ambiente unico per i cristalli in crescita, un ambiente privo di proprietà gravitazionali che possono schiacciare le delicate strutture dei cristalli. Attualmente, vengono utilizzate diverse strutture di test per coltivare cristalli.

L'APCF (Advanced Protein Crystallization Facility) può supportare tre metodi di crescita dei cristalli: di usione liquido- liquido, di usione del vapore e dialisi. La di usione liquido- liquido non è stata utilizzata durante la Expedition 3. Nel metodo di di usione del vapore, un cristallo si forma in una soluzione proteica mentre un precipitante aspira umidità in un serbatoio circostante. Nel metodo di dialisi, il sale allontana l'umidità dalla soluzione proteica attraverso una membrana che separa i due, formando cristalli. L'ESA ha annunciato che a causa delle potenziali di coltà con il metodo di di usione del vapore che potrebbero causare il fallimento dell'esperimento, non proporrà più l'uso di questo metodo con l'APCF.

APCF-Rhodopsin è stata una delle otto indagini sui cristalli di proteine condotte nella struttura di cristallizzazione avanzata delle proteine a bordo della ISS durante la Expedition 3. La risoluzione della struttura dei cristalli di rodopsina doveva essere migliorata al ne di rivelare i dettagli essenziali della struttura del ligand (sostanza extracellulare che si lega ai recettori) e dell’attivazione dei recettori e funzionare da modello per la progettazione di farmaci basati sulla struttura all'interno della superfamiglia G-coupled. Al momento non erano disponibili altre strutture. Per raggiungere questo scopo, i reattori liquido- liquido APCF sono stati
modi cati per consentire una nuova tecnica di cristallizzazione da utilizzare nella microgravità, batch-under-oil, in cui la para na (un materiale assorbente) viene aggiunta all'olio di silicone per migliorare il trasporto dell'acqua della fase acquosa. Di conseguenza, entrambi gli ingredienti proteici e precipitanti si concentrano insieme.

Missione: Expedition 3

Data di lancio: 10/08/2001 00:00:00

‣ News

VENERDÌ 21 GENNAIO 2022

L’imprevedibile evoluzione temporale dei protoni nei raggi cosmici misurata da AMS-02 ‣

L'articolo pubblicato su Physics Review Letters  studia l’evoluzione temporale del flusso di protoni nei raggi cosmici MORE...

VENERDÌ 07 GENNAIO 2022

Samantha Cristoforetti porterà il Tricolore sulla ISS ‣

Il Tricolore, consegnato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, verrà portato a bordo della ISS durante la prossima missione di Samantha Cristoforetti MORE...

GIOVEDÌ 16 DICEMBRE 2021

SEMINE spicca il volo ‣

Progetto mirato a sviluppare microverdure ad alto contenuto di nutrienti con ridotte esigenze fototropiche - L'ASI tra i partner MORE...

MARTEDÌ 05 OTTOBRE 2021

Nobel per la fisica 2021 a Giorgio Parisi ‣

Giorgio Parisi è un fisico teorico dell’Università Sapienza di Roma e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e vicepresidente dell’Accademia dei Lincei MORE...

VENERDÌ 24 SETTEMBRE 2021

Vita nello spazio, è online il sito del progetto sostenuto dall’ASI ‣

Il progetto, tutto italiano, si pone come obiettivo principale quello di costruire una nuova generazione di scienziati astrobiologi MORE...