Comprendere le proteine è fondamentale per comprendere i processi degli esseri viventi. Mentre conosciamo le formule chimiche delle proteine, apprendere la struttura chimica di queste macromolecole è più di cile. La mappatura della struttura tridimensionale di proteine, DNA, acido ribonucleico (RNA), carboidrati e virus fornisce informazioni sulle loro funzioni e comportamenti. Questa conoscenza è fondamentale per il campo emergente della progettazione razionale dei farmaci, in sostituzione del metodo trial- and-error dello sviluppo dei farmaci. La microgravità fornisce un ambiente unico per i cristalli in crescita, un ambiente privo di proprietà gravitazionali che possono schiacciare le delicate strutture dei cristalli. Attualmente, vengono utilizzate diverse strutture di test per coltivare cristalli.

L'APCF (Advanced Protein Crystallization Facility) può supportare tre metodi di crescita dei cristalli: di usione liquido- liquido, di usione del vapore e dialisi. La di usione liquido- liquido non è stata utilizzata durante la Expedition 3. Nel metodo di di usione del vapore, un cristallo si forma in una soluzione proteica mentre un precipitante aspira umidità in un serbatoio circostante. Nel metodo di dialisi, il sale allontana l'umidità dalla soluzione proteica attraverso una membrana che separa i due, formando cristalli. L'ESA ha annunciato che a causa delle potenziali di coltà con il metodo di di usione del vapore che potrebbero causare il fallimento dell'esperimento, non proporrà più l'uso di questo metodo con l'APCF.

APCF-Rhodopsin è stata una delle otto indagini sui cristalli di proteine condotte nella struttura di cristallizzazione avanzata delle proteine a bordo della ISS durante la Expedition 3. La risoluzione della struttura dei cristalli di rodopsina doveva essere migliorata al ne di rivelare i dettagli essenziali della struttura del ligand (sostanza extracellulare che si lega ai recettori) e dell’attivazione dei recettori e funzionare da modello per la progettazione di farmaci basati sulla struttura all'interno della superfamiglia G-coupled. Al momento non erano disponibili altre strutture. Per raggiungere questo scopo, i reattori liquido- liquido APCF sono stati
modi cati per consentire una nuova tecnica di cristallizzazione da utilizzare nella microgravità, batch-under-oil, in cui la para na (un materiale assorbente) viene aggiunta all'olio di silicone per migliorare il trasporto dell'acqua della fase acquosa. Di conseguenza, entrambi gli ingredienti proteici e precipitanti si concentrano insieme.

Missione: Expedition 3

Data di lancio: 10/08/2001 00:00:00

‣ News

MARTEDÌ 20 FEBBRAIO 2024

Il presidente dell’ASI Teodoro Valente ha partecipato all’evento ‘Welcome Back Voluntas’ ‣

Presso l’auditorium Adriano Visconti di Palazzo Aeronautica
MORE...

VENERDÌ 09 FEBBRAIO 2024

AX-3 è tornata sulla Terra ‣

Lo splashdown della missione AX-3 di Axiom Space è avvenuto con successo alle 14.30 italiane del 9 febbraio

MORE...

MARTEDÌ 30 GENNAIO 2024

Missione Ax-3. La Scienza spaziale targata Italia ‣

Guarda il video su AsiTv MORE...

SABATO 20 GENNAIO 2024

Ax-3 ha agganciato la Stazione Spaziale Internazionale ‣

La Crew Dragon si è agganciata alla ISS il 20 gennaio alle ore 11:42 MORE...

MERCOLEDÌ 17 GENNAIO 2024

Missione Ax-3 in rampa di lancio ‣

Slittata al 18 gennaio alle 22:49. Diretta su AsiTv MORE...