La tutela dell’apparto uditivo in orbita è il focus dell'esperimento in partenza per la Iss: Acoustic Diagnostics.

Guidato dall'università di Tor Vergata di Roma con il supporto del Campus Bio-Medico e di ALTEC, la sperimentazione intende valutare eventuali danni del sistema uditivo confrontando i risultati di numerosi test audiologici effettuati sugli astronauti prima e dopo la missione, e in relazione anche con i test obiettivi dell’udito durante la loro permanenza in orbita. Per questo è stato messo a punto un sistema innovativo per la misura dei prodotti di distorsione otoacustici (DPOAE), che garantisce elevata riproducibilità dei risultati sfruttando un particolare sistema di calibrazione dello stimolo nel canale uditivo e un’elevata risoluzione in frequenza.

I risultati dei test permetteranno di evidenziare o di escludere danni all'apparato uditivo, anche di lieve entità e di natura transitoria, associabili alla permanenza nelle condizioni di rumore e microgravità caratteristiche della Iss, con evidenti implicazioni sulla progettazione di future missioni di lunga durata dedicate all'esplorazione del Sistema Solare.

Missione: Expedition 59/60 - Beyond

Data di lancio: 20/05/2019 00:00:00

‣ News

VENERDÌ 27 SETTEMBRE 2019

Bioreactor Express Service, nuova opportunità tutta italiana per gli esprimenti sulla ISS ‣

Annunciata una partnership tra l’ESA e la Kayser Italia per avviare il servizio

MORE...