Il 18 e 19 novembre a Torino

08 Novembre 2022

Nelle due giornate di venerdì 18 e sabato 19 novembre si terrà l'edizione torinese, in presenza presso l'incubatore I3P, dell'hackathon internazionale ActInSpace 2022, che unirà gli appassionati di spazio di 5 continenti per stimolare e promuovere nuove iniziative imprenditoriali nel settore della Space Economy.

Promosso dall’Agenzia Spaziale Francese (CNES) e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), con supporto organizzativo di ESA BIC Sud France e Aerospace Valley, quest'anno ActInSpace torna a toccare in presenza oltre 70 città del mondo, tra cui Torino. Durante l’hackathon, i partecipanti si uniranno in squadre e avranno 24 ore di tempo per immaginare e mettere a punto progetti di nuovi prodotti e servizi basati su dati e tecnologia spaziale. Le giurie locali, composte di esperti e professionisti del settore, si occuperanno poi di selezionare i progetti migliori tra quelli presentati durante la seconda giornata, decretando sia i vincitori locali, sia i team da proporre per le finali internazionali, che si terranno in Francia nel febbraio del 2023.

I partecipanti all'edizione di Torino saranno accolti in I3P venerdì 18 novembre dalle 14:00 alle 14:30. L'hackathon avrà ufficialmente inizio alle 16:00 e i partecipanti avranno 24 ore continuative - compresa la notte - per lavorare ai propri progetti di gruppo, scegliendo una delle oltre 20 challenge proposte da CNES, ESA e partner internazionali, con l’aiuto e i consigli dei mentor e advisor presenti. L’evento darà inoltre la possibilità agli “space hacker” di entrare in contatto diretto con ESA BIC Turin, il programma di incubazione di I3P supportato da Politecnico di Torino e Fondazione LINKS, che prevede risorse a livello economico, tecnico e consulenziale per lo sviluppo delle startup con applicazioni sia upstream che downstream.

La partecipazione ad ActInSpace è gratuita e aperta a chiunque desideri cimentarsi con progetti innovativi a tema spazio: studenti, sviluppatori, ingegneri, imprenditori, scienziati, designer, esperti di logistica, marketer, comunicatori e semplici appassionati. Le registrazioni per l’evento in presenza di Torino, i cui posti disponibili sono limitati, sono già aperte: l’iscrizione può essere effettuata sul sito ufficiale dell’hackathon, nella pagina dedicata.

‣ News

LUNEDÌ 06 FEBBRAIO 2023

Intervista ai vincitori del Copernicus Master 2022 ‣

I vincitori della competizione italiana del 2022 sono Stefano Bagli e Paolo Mazzoli della GECOSISTEMA MORE...

MERCOLEDÌ 07 DICEMBRE 2022

Copernicus Masters: annunciati i vincitori della competizione italiana ‣

Innovazione, tecnologia, sostenibilità, crescita economica, creatività: sono alcune delle parole chiave che hanno caratterizzato l’edizione italiana 2022 dei Copernicus Masters. Questa competizione globale svolge un ruolo eccezionale nel promuovere tecnologie ed applicazioni nel campo dell’osservazione della Terra a beneficio del nostro pianeta. "È incoraggiante - commenta Tanya Scalia, Responsabile dell’Ufficio di Trasferimento Tecnologico dell’ASI - vedere così tante persone di talento e motivate che hanno aderito con entusiasmo alla competizione italiana. Le proposte hanno riguardato gli argomenti più vari, dal disaster management, all’agricoltura di precisione, dalla gestione delle acque a quello del patrimonio immobiliare, solo per citarne alcuni. Ciò dimostra veramente il grande potenziale scientifico e imprenditoriale esistente in Italia". Per l’edizione 2022, la cerimonia finale di premiazione si è tenuta il 1 dicembre a Roma, all’interno del New Space Economy Forum che si è tenuto alla Fiera di Roma. Alla cerimonia di premiazione finale hanno partecipato giovani innovatori e start-up provenienti da diverse parti del mondo. L’ASI ha premiato i vincitori italiani, Stefano Bagli, Paolo Mazzoli e Prof. Attilio Castellarin (UNIBO) che hanno proposto SAFERPLACES, progetto che mira allo sviluppo di una piattaforma globale, rivoluzionaria basata su cloud e digital twin in grado di supportare più utenti nella valutazione del rischio di alluvione per le città di tutto il mondo e nel prendere decisioni intelligenti basate sui dati. Il numero delle alluvioni e la loro frequenza stanno aumentando nelle nostre città, aggiunge Stefano Bagli (CEO e Co-fondatore di SAFERPLACES); a causa del cambiamento climatico e delle urbanizzazioni incontrollate, ma noi disponiamo di dati satellitari, proiezioni climatiche e algoritmi di intelligenza artificiale che possono contribuire a rendere le nostre città più resilienti alle sfide future limitando i danni e le perdite di vite umane. "Per l’ ASI il supporto a tutte le iniziative nazionali ed internazionali dedicate alle nuove idee imprenditoriali e start-up legate allo spazio è uno degli obiettivi prioritari – prosegue Tanya Scalia. l’ASI crede fortemente a queste iniziative per stimolare nuovi talenti e costruire un futuro sostenibile, attraverso nuovi schemi di collaborazione e con strumenti che mirano alla valorizzazione dell’innovazione e della tecnologia".

MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE 2022

Osservatorio Space Economy | Rilevazione mercato EO 2022 ‣

Call del Politecnico di Milano supportata dall'ASI - Nuova scadenza: 31 ottobre 2022

MORE...

MERCOLEDÌ 07 SETTEMBRE 2022

Progetto di ricerca per studenti e ricercatori sull’Economia della sostenibilità spaziale ‣

Scadenza manifestazioni di interessa: 15 settembre 2022 MORE...