L'obiettivo dell'Agenzia è di completare le assegnazioni dei contratti per tutte le attività entro la fine dell'anno

08 Settembre 2022

A meno di tre mesi dall'assegnazione dei fondi da parte del Dipartimento per la Trasformazione Digitale, per un importo complessivo di 880 M€, l'Agenzia Spaziale Italiana sta procedendo in tempi record all'assegnazione dei contratti all'industria italiana.

I fondi verranno impiegati per supportare, con interventi mirati, i settori ad alto contenuto tecnologico, sinergici con iniziative strategiche europee, che possono contribuire allo sviluppo di competenze distintive. In tale ambito rientrano le attività spaziali che hanno l’obiettivo di potenziare i servizi di Osservazione della Terra, strumenti per il monitoraggio del territorio e dello spazio extra-atmosferico, infrastrutture di produzione avanzate e altre iniziative per rafforzare le competenze nazionali nella Space Economy.

Oggi più dell’80% delle risorse del PNRR assegnate all'Agenzia sono già in fase avanzata di attribuzione contrattuale. Di recente sono stati pubblicati tre avvisi di indagine di mercato per infrastrutture e servizi e per progetti legati al settore strategico dell'in-Orbit Service. A breve verrà firmato il primo contratto per lo sviluppo di telescopi innovativi per protezione planetaria con l'obiettivo di realizzare, in accordo con il Ministero della Difesa, nuovi asset spaziali per il nostro Paese.

Il restante 20% dei fondi PNRR verrà assegnato nei prossimi mesi al fine di completare le attribuzioni dei contratti per tutte le attività entro dicembre 2022, mantenendo un margine di tre mesi pieni rispetto agli impegni presi con l’Unione Europea.

‣ News

GIOVEDÌ 26 GENNAIO 2023

Torna in ASI ‘Spazio Cinema’ con le prime due puntate di Spazio 1999 ‣

Un ritorno al passato per pensare al futuro. Il 3 febbraio alle ore 20:15 la versione restaurata della serie cult alla presenza del presidente dell’ASI Giorgio Saccoccia, dell’amministratore delegato della Thales Alenia Space Massimo Comparini e del critico e regista Marco Spagnoli MORE...

MARTEDÌ 24 GENNAIO 2023

La più accurata mappa vulcanica del satellite gioviano Io ‣

Grazie ai dati raccolti dallo strumento JIRAM a bordo della missione NASA Juno, un team di ricerca a guida INAF ha identificato 242 “hot spot”, ovvero zone calde che indicano la presenza di vulcani, di cui 23 non osservati precedentemente sul satellite più interno di Giove. I dati indicano una maggiore concentrazione di punti vulcanici caldi nelle regioni polari rispetto alle latitudini intermedie. Si tratta della mappatura migliore mai ottenuta da remoto MORE...

LUNEDÌ 23 GENNAIO 2023

Firmati i contratti tra l’ASI e Leonardo per i payload delle prossime missioni PLATiNO per l’osservazione della Terra con minisatelliti ‣

L’Agenzia Spaziale Italiana  ha siglato con Leonardo due contratti dal valore totale di circa 33 milioni di euro per lo sviluppo e realizzazione della camera ad alta risoluzione di PLATiNO 3 e della camera iperspettrale di PLATiNO 4 MORE...

LUNEDÌ 23 GENNAIO 2023

Siglato Protocollo d’intesa tra Italia e Algeria per la cooperazione nel settore delle attività spaziali per scopi pacifici ‣

A firmare il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia e il direttore generale dell’Agenzia Spaziale Algerina Azzedine Oussedik MORE...

VENERDÌ 20 GENNAIO 2023

Il satellite Juice lascia l’Europa ‣

A bordo importanti strumenti finanziati e sviluppati sotto la guida dell’ASI. Per la sonda dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Italiana ha messo in campo una grande attività di collaborazione con enti, industrie e anche con altre agenzie spaziali nazionali MORE...