I due AO sono aperti alle comunità scientifiche dei paesi membri ESA con l’invito a sottoporre proposte di ricerca scientifica innovativa

11 Luglio 2022

L’ESA ha pubblicato due Announcement of Opportunities (AO) paralleli per attività di ricerca su ISS e sulla Luna, aperti alle comunità scientifiche dei paesi membri dell’ESA, con l’invito a sottoporre proposte di ricerca scientifica innovativa.

Le proposte selezionate faranno parte di un reserve pool, in cui saranno mantenute per tre anni, e dal quale ESA attingerà per eventuali opportunità di missione che dovessero emergere.

La scadenza fissata è il 15 settembre pv

La possibilità di finanziare autonomamente (o con fonti di finanziamento alternative all'ESA) sviluppo di hardware o software tecnici necessari alla proposta è fortemente incoraggiata.

Le proposte devono contribuire a uno dei research goal ESA, elencati alla pagina ESA dell’AO e qui riportati per comodità

Le proposte devono avere una maturità tecnologica tale da poter essere ready to fly in tre anni dal momento dell’assegnazione a una possibile opportunità di volo.

Qui i link dei due AO, ai quali è possibile reperire tutte le informazioni necessarie: Moon: Reserve Pool of Science Activities for the Moon: A SciSpacE Announcement of Opportunity

ISS: Reserve pools of Science Activities for ISS: A SciSpacE Announcement of Opportunity

Le proposte selezionate avranno opportunità di volo; per quanto riguarda la ISS, queste potranno essere realizzate sulla Stazione previa disponibilità delle risorse di bordo necessarie; per quanto attiene alla Luna, le potenziali opportunità di volo potranno derivare da contributi ESA a missioni sulla Luna di partner internazionali, voli commerciali sulla Luna, missioni lunari autonome dell’ESA.

L’utilizzo del contesto per cui si propone l’idea, Luna o ISS, dovrà essere adeguatamente motivato.

In tale contesto, ASI intende proporsi come ente proponente per idee relative alla call lunare, su argomenti ritenuti di particolare interesse per l’Agenzia e riportati nel seguito, per esperimenti/payload che dovranno preferibilmente essere posizionati su una piattaforma fissa sulla superficie lunare.

In particolare, ASI intende proporsi come coordinatore di idee nei settori dell’astrobiologia e della planetologia;

Astrobiologia:

· Una tematica di interesse riguarda ricerche relative alla esposizione di una selezione di microorganismi terrestri di interesse all’ambiente spaziale al fine di identificarne gli adattamenti o le modifiche con lo scopo di espandere e approfondire la nostra conoscenza su come gli organismi terrestri possono sopravvivere, crescere e adattarsi ai parametri ambientali presenti sulla superficie lunare.

· Un altro argomento ritenuto interessante è relativo alla esposizione di molecole biologiche fondamentali per la vita terrestre quali acidi nucleici, pigmenti, acidi grassi, etc. e il rilevamento di

eventuali modifiche nella loro struttura, da studiare con metodologie lab on chip e con suite sperimentali analoghe o similari a quelle che si usano per le missioni su altri pianeti. Questo tipo di ricerca contribuisce alla definizione di una lista di molecole da ricercare come tracce di vita oltre la terra e a preparare al meglio le future missioni alla ricerca di vita oltre la Terra.

Planetologia:

Lo studio delle caratteristiche chimico-fisiche della superficie e immediata sotto-superficie lunare in regioni di particolare interesse scientifico (es swirl magnetici) o per l’esplorazione (es PSR nei poli).

altra tematica di interesse è la caratterizzazione in situ dell’ambiente prossimo alla superficie sia in termini di composizione e dinamica di elementi volatili e/o polveri sia in termini di radiazioni ionizzanti.

Per entrambe le tematiche l’idea è quella di creare una suite di sensori da montare su una piattaforma stabile o mobile per misurare, ad esempio, l’inerzia termica e la conducibilità elettrica e termica del suolo per la prima tematica o rilevatori di radiazioni ed elementi volatili per la seconda tematica.

I ricercatori interessati a collaborare con proprie idee negli ambiti di interesse e sotto il coordinamento dell’agenzia, che intendessero proporre le proprie idee, in forma singola o aggregata, possono contattare l’Agenzia all’indirizzo scienzaeluna@asi.it (attivo da martedì 12 luglio).

L’approccio proposto non è vincolante per la comunità: il comparto è libero di sottoporre la propria idea a ESA, anche negli ambiti di interesse dell’ASI sopra indicati, in modo del tutto indipendente e svincolato dall’ASI stessa, ma avendo informato l’Agenzia come indicato in AO.

Per quanto attiene alla call su ISS, ASI è disponibile a considerare di poter mettere a disposizione della comunità la propria quota di proprietà dei payload realizzati in passato per esperimenti su ISS in esito a bandi nazionali; pertanto, ricercatori che intendessero utilizzare payload ASI per nuove ricerche, per proporre idee nel quadro dell’AO ESA su ISS, potranno chiedere all’ASI la disponibilità degli hardware. Le proposte potranno valutare la possibilità di utilizzo dell’hardware as is o con eventuale refurbishment.

Si noti infine che nell’eventualità che le proposte in risposta all’AO siano selezionate da ESA e assegnate una opportunità di volo, ciò non implica necessariamente un finanziamento da parte ASI

‣ News

MARTEDÌ 09 AGOSTO 2022

Countdown per Artemis I, il sistema Italia a bordo della missione lunare NASA ‣

Venti giorni al lancio della prima missione del programma lunare della NASA Artemis.
MORE...

GIOVEDÌ 21 LUGLIO 2022

AstroSamantha prima spacewalker europea ‣

Prima attività extraveicolare per Samantha Cristoforetti

MORE...

DOMENICA 17 LUGLIO 2022

La missione Lares-2 è operativa ‣

Il Centro Spaziale ASI “ Giuseppe Colombo” è stata la prima stazione della rete ILRS MORE...

LUNEDÌ 11 LUGLIO 2022

ESA, pubblicati due Announcement of Opportunity per ISS e Luna ‣

I due AO sono aperti alle comunità scientifiche dei paesi membri ESA con l’invito a sottoporre proposte di ricerca scientifica innovativa MORE...