Missione nata dalla collaborazione fra l’Agenzia Spaziale Cinese e l‘Agenzia Spaziale Italiana, a cui partecipano l’INFN, l’INAF, l’INGV, il CNR e le Università di Roma Tor Vergata, Torino e Trento

02 Febbraio 2022

Lanciata il 2 febbraio 2018, la missione è in ottima salute, così come lo strumento HEPD-01 fornito dalla collaborazione italiana, denominata LIMADOU. Il rivelatore italiano HEPD-01 insieme agli altri strumenti presenti a bordo del satellite, come il rivelatore di campo elettrico EFD-01, costruito con una significativa partecipazione del gruppo italiano, un secondo rivelatore di particelle per le energie più basse ed altri cinque rivelatori dedicati alla misura del campo magnetico e dei parametri del plasma ionosferico stanno misurando in maniera simultanea e continua importanti variabili utili per lo studio dell’accoppiamento litosfera-magnetosfera in presenza di terremoti e per l’esplorazione sistematica dell’esistenza di possibili fenomeni precursori dei sismi, tema di grande interesse, ma che necessita di approfondimenti molto accurati e rigorosi.  Di grande rilevanza è anche l’osservazione continua dell’attività solare.

Recentemente i risultati della missione CSES-01 sono stati presentati e discussi dalla larga collaborazione italiana nel meeting nazionale svolto a Trento dove sono state analizzate le tre principali linee di ricerca tra loro fortemente connesse: l’ investigazione di correlazioni tra fenomeni atmosferici, ionosferici, magnetosferici e fenomeni sismici, l’ analisi e la caratterizzazione della ionosfera e della magnetosfera terrestre, la fisica solare e dei raggi cosmici. I risultati sono stati pubblicati su prestigiose riviste internazionali e presentati alle più importanti conferenze internazionali

La collaborazione LIMADOU, oltre a continuare a lavorare sull’analisi dei dati della missione CSES-1, è fortemente impegnata nella realizzazione di due strumenti italiani che verranno imbarcati a bordo della seconda missione CSES-02, una nuova versione del rivelatore di particelle, denominato HEPD-02 e un rivelatore, questa volta italiano di campo elettrico, EFD-02.

Ulteriori informazioni sul sito della missione.

 

 

‣ News

VENERDÌ 20 GENNAIO 2023

La megalopoli africana vista dal satellite PRISMA  ‣

L'immagine della città di Lagos in Nigeria è stata acquisita nel novembre del 2020 MORE...

SABATO 03 DICEMBRE 2022

IRIDE: firmati i primi contratti ‣

IRIDE, uno tra i più importanti programmi spaziali satellitari europei di Osservazione della Terra – sarà realizzata in Italia su iniziativa del Governo grazie alle risorse del PNRR e sarà completata entro il 2026 sotto la gestione dell'Agenzia Spaziale Europea con il supporto dell'Agenzia Spaziale Italiana MORE...

VENERDÌ 02 DICEMBRE 2022

Le isole dello stretto della Florida  ‣

La composizione mostra l'isola di Key West in Florida acquisita da PRISMA nel dicembre 2020 MORE...

VENERDÌ 18 NOVEMBRE 2022

PRISMA cattura il Grand Canyon ‣

Il nuovo scatto del satellite iperspettrale ASI MORE...

VENERDÌ 04 NOVEMBRE 2022

La città portuale della Corea del Sud vista da PRISMA ‣

L'immagine acquisita da PRISMA copre l'area urbana di Busan MORE...