Il Capo di SME e il Presidente dell’ASI firmano l’accordo di collaborazione nel settore spaziale tra le due Istituzioni

09 Settembre 2021

Questa mattina, presso la Biblioteca Centrale di Palazzo Esercito, a Roma, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata, Pietro Serino e del Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI),  Giorgio Saccoccia, è stato siglato un Accordo di collaborazione nel settore spaziale tra le due Istituzioni.

La stipula dell’Accordo nasce da una volontà comune di cooperare tra l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Esercito Italiano che hanno intravisto, nella condivisione delle reciproche eccellenze e competenze nel settore spaziale, una opportunità di crescita professionale e capacità di generare innovazione. Esso rappresenterà la prima forma ufficiale di collaborazione tra l’Esercito e l’Ente governativo nel settore dello Spazio e darà il via a una serie di attività di studio congiunto nelle aree tematiche connesse alla produzione di strumenti cartografici innovativi, della condivisione delle tecnologie sviluppate nell’ambiente “spaziale”, della difesa nucleare, biologica e chimica e delle tecnologie emergenti di 5G satellitare.

Nel corso del suo intervento,  Saccoccia ha evidenziato che “Oggi, grazie all’accordo tra l’ASI e l’Esercito, si consolida la storica collaborazione con l’Amministrazione Difesa che le nostre rispettive Amministrazioni portano avanti da anni, ad esempio con sistemi all’avanguardia di osservazione della Terra, e si gettano le basi per il futuro. In particolare, con la firma di questo accordo si avvia una stretta cooperazione su tematiche innovative quali la mappatura digitale della terra, la resilienza delle comunicazioni a favore di tutto l’ecosistema spazio. Una sinergia virtuosa al servizio del nostro Paese".

A sugello della firma, il Generale Serino, durante la sua prolusione, ha voluto sottolineare che l'accordo odierno formalizza una collaborazione esistente da anni tra le due Amministrazioni, aggiungendo che “l’interazione tra lo spazio e la dimensione terrestre è oggi sempre più permeata e indispensabile” e che “anche nello spazio si gioca il futuro del nostro Paese, in cui fare crescere e dare opportunità ai nostri giovani e a tutti i cittadini”.

L’Esercito, ormai da tempo, considera lo spazio come un indispensabile elemento di supporto delle operazioni terrestri perché vitale strumento per il mantenimento della supremazia informativa negli attuali e futuri scenari d’impiego, nella considerazione che il dominio spaziale ha un’influenza diretta sull’efficacia delle missioni, nelle quali la componente terrestre continuerà a rappresentare l’elemento decisivo.

La presente collaborazione, che si inserisce nell'ambito dell’accordo quadro già in essere tra l’ASI e lo Stato Maggiore della Difesa, mira al comune obiettivo di aumentare le sinergie su programmi, risorse e competenze professionali nazionali anche allo scopo di ottimizzare gli investimenti pubblici in tale settore e massimizzarne l’efficacia delle capacità della Difesa al servizio della collettività.

 

‣ News

GIOVEDÌ 26 GENNAIO 2023

Torna in ASI ‘Spazio Cinema’ con le prime due puntate di Spazio 1999 ‣

Un ritorno al passato per pensare al futuro. Il 3 febbraio alle ore 20:15 la versione restaurata della serie cult alla presenza del presidente dell’ASI Giorgio Saccoccia, dell’amministratore delegato della Thales Alenia Space Massimo Comparini e del critico e regista Marco Spagnoli MORE...

MARTEDÌ 24 GENNAIO 2023

La più accurata mappa vulcanica del satellite gioviano Io ‣

Grazie ai dati raccolti dallo strumento JIRAM a bordo della missione NASA Juno, un team di ricerca a guida INAF ha identificato 242 “hot spot”, ovvero zone calde che indicano la presenza di vulcani, di cui 23 non osservati precedentemente sul satellite più interno di Giove. I dati indicano una maggiore concentrazione di punti vulcanici caldi nelle regioni polari rispetto alle latitudini intermedie. Si tratta della mappatura migliore mai ottenuta da remoto MORE...

LUNEDÌ 23 GENNAIO 2023

Firmati i contratti tra l’ASI e Leonardo per i payload delle prossime missioni PLATiNO per l’osservazione della Terra con minisatelliti ‣

L’Agenzia Spaziale Italiana  ha siglato con Leonardo due contratti dal valore totale di circa 33 milioni di euro per lo sviluppo e realizzazione della camera ad alta risoluzione di PLATiNO 3 e della camera iperspettrale di PLATiNO 4 MORE...

LUNEDÌ 23 GENNAIO 2023

Siglato Protocollo d’intesa tra Italia e Algeria per la cooperazione nel settore delle attività spaziali per scopi pacifici ‣

A firmare il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia e il direttore generale dell’Agenzia Spaziale Algerina Azzedine Oussedik MORE...

VENERDÌ 20 GENNAIO 2023

Il satellite Juice lascia l’Europa ‣

A bordo importanti strumenti finanziati e sviluppati sotto la guida dell’ASI. Per la sonda dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Italiana ha messo in campo una grande attività di collaborazione con enti, industrie e anche con altre agenzie spaziali nazionali MORE...