A firmare il ministero dello Sviluppo Economico e Tecnologico della Repubblica di Slovenia e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana

22 Giugno 2021

Al via la collaborazione tra Italia e Slovenia nel settore spaziale. Il ministro dello Sviluppo Economico e Tecnologico (MEDT) sloveno, Zdravko Počivalšek, e il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana , Giorgio Saccoccia, hanno siglato una Lettera di Intenti per una cooperazione spaziale a beneficio delle comunità spaziali dei due paesi. La cerimonia della firma è avvenuta oggi nelle sale della Biblioteca Chigiana di Roma, alla presenza dell’on Bruno Tabacci, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche spaziali e aerospaziali.

Lo scopo della Lettera di intenti è quello di fornire un quadro di riferimento giuridico e istituzionale per le attività di cooperazione bilaterale, con l’obiettivo di facilitare lo scambio di informazioni e la promozione di attività ed iniziative congiunte, sia a livello nazionale che a livello europeo. La firma avviene alla vigilia dell’assunzione della Presidenza di turno dell’Unione Europea della Slovenia e rende il nostro Paese il primo a sottoscrivere un accordo con il governo di Lubiana chiamato a guidare per i prossimi sei mesi le istituzioni comunitarie.

Le principali aree di interesse per la cooperazione tra i due Paesi riguarderanno le attività nel campo delle scienze e delle tecnologie spaziali, dell’osservazione della terra, dello sviluppo di piccoli satelliti, dell’esplorazione dello spazio e della formazione. L’intesa prevede anche la promozione e l’organizzazione congiunta di workshop e iniziative di networking commerciale.

La Slovenia è uno tra gli Stati associati dell’ESA dal 2016 e nel settembre 2020 il lanciatore europeo VEGA ha portato in orbita i primi due nano satelliti sloveni Nemo HD e Trisat. Le prospettive di collaborazione sono interessanti. Le consultazioni bilaterali sui diversi progetti europei e sui dossier internazionali sono già iniziate. Domini di preliminare interesse della collaborazione potranno essere quelli dell’osservazione della Terra e delle tecnologie di volo per nano satelliti. I due sistemi spaziali avranno l’opportunità di conoscersi meglio e trarre vantaggio l’uno dall’altro.

Da sisnistra: Il Ministro dello Sviluppo Economico e Tecnologico (MEDT) della Slovenia, Zdravko Počivalšek, l'On. Bruno Tabacci e il Presidente dell'ASI, Giorgio Saccoccia

‣ News

LUNEDÌ 02 AGOSTO 2021

Countdown per Venere. Solar Orbiter si prepara al secondo flyby ‣

La missione effettuerà il prossimo rendez-vous con il pianeta il 9 agosto. Intanto arrivano nuovi risultati scientifici sulla corona solare grazie a Metis, uno degli strumenti italiani a bordo di Solar Orbiter, realizzato con il contributo di ASI, INAF e le Università di Firenze e Padova MORE...

MERCOLEDÌ 21 LUGLIO 2021

Spazio e trasporti, il punto della situazione sui viaggi del futuro tra Agenzia Spaziale Italiana e Autorità di regolazione dei trasporti ‣

Confronto tra ASI e ART sulle prospettive future dei trasporti attraverso i voli suborbitali e spaziali MORE...

MARTEDÌ 20 LUGLIO 2021

Scienza e ricerca spaziale a confronto in ASI ‣

L’incontro è stata l’occasione per presentare le attività di collaborazione e coordinamento tra ASI, università ed enti di ricerca MORE...

VENERDÌ 16 LUGLIO 2021

Dawn e Vesta, dieci anni dal primo incontro ‣

La missione della NASA, a cui l’Italia ha dato un importante contributo con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), festeggia il decimo anniversario dal suo sorvolo sull’asteroide MORE...

LUNEDÌ 12 LUGLIO 2021

LICIACube è pronto per la prima missione di difesa planetaria ‣

Scatti fotografici ad alta risoluzione per il MicroSat italiano, realizzato da Argotec e ASI, che volerà con la NASA alla volta di un asteroide MORE...