Presentata oggi la XV edizione del Festival, realizzato con la partecipazione di ASI, INFN e National Geographic, con il contributo di Biblioteche di Roma. La manifestazione si svilupperà dal 23 al 29 novembre sui canali social dell'Auditorium Parco della Musica e sul sito del National Geographic

19 Novembre 2020

Ottimismo e scienza. Questo il tema della XV edizione del National Geographic Festival delle Scienze, presentato oggi nel corso di una conferenza stampa, alla quale ha preso parte anche il presidente dell'ASI Giorgio Saccoccia.

Prodotto da Fondazione Musica per Roma con la partnership progettuale di Codice Edizioni, l’evento è realizzato in partnership con l’Agenzia Spaziale Italia (ASI), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) insieme al National Geographic con la collaborazione di Biblioteche di Roma, e vanta il contributo scientifico dei principali enti di ricerca nazionali e delle università e la partecipazione delle biblioteche civiche e dei musei scientifici italiani.

La manifestazione, promossa da Roma Capitale, si svilupperà da lunedì 23 a domenica 29 novembre sui canali social dell’Auditorium Parco della Musica di Roma e sul sito del National Geographic.

Un programma ricco di eventi, oltre 130, che coinvolgeranno scuole e adulti attraverso tematiche di attualità, tra scienza e arte. I temi della manifestazione sono stati suddivisi in sette macroaree: PianetaSocietà ed EconomiaUniverso e SpazioTecnologia e InnovazioneCervello e PensieroSnodi della ScienzaSalute e Medicina, attraverso le quali verranno affrontati i progressi compiuti e i traguardi da perseguire dai protagonisti del panorama scientifico, sportivo e culturale contemporaneo.

Gli appuntamenti spaziali prevedono numerosi eventi dedicati a diverse tematiche del settore:

  • 25/11 ore 17:15 “Risultati condivisi per una scelta democratica”. Relatore Gianluca Polenta, Responsabile SSDC. Evento a cura di INFN
  • 25/11 ore 17:15 “Fisica per l’ambiente”. Relatore Francesco Longo, Program manager dell’ASI. Evento a cura INFN, ASI, CMCC
  • 26/11 ore 19:45 “Un futuro per i rifiuti spaziali”. Relatore Gabriele Mascetti, Responsabile dell’unità Volo Umano e microgravità dell’ASI. Evento a cura di ASI
  • 27/11 ore 16:15 “Scienza, terreno di dialogo”. Relatrice Gabriella Arrigo, Responsabile dell’Unità Relazioni Internazionali ASI. Evento a cura di INFN e ASI
  • 27/11 ore 17:30 “Un futuro per i rifiuti spaziali”. Relatore Ettore Perozzi, Fisico ASI. Evento a cura di INAF
  • 29/11 ore 16:00 “Luna e Marte a strisce. Il futuro nei fumetti d’autore”. Moderatore Fabrizio Zucchini, Relazioni Esterne ASI. Evento a cura di ASI
  • 29/11 ore 19:00 “L’ottimismo dei buchi neri”. Relatrice Barbara Negri, Responsabile dell’Unità Esplorazione e Osservazione dell’Universo dell’ASI. Evento a cura di INFN

 

Il programma completo è consultabile cliccando qui.

‣ News

LUNEDÌ 23 NOVEMBRE 2020

Il radar RIME pronto per JUICE ‣

Il radar RIME, commissionato da ASI  alla Thales Alenia Space, è stato consegnato alla società tedesca AirbusSpace che lo integrerà sulla sonda Juice dell'ESA per studiare Giove e le sue lune ghiacciate MORE...

LUNEDÌ 23 NOVEMBRE 2020

NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI 2020 ‣

Online nello spazio e sulla Luna per vivere suggestive emozioni con l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Agenzia Spaziale Europea MORE...

VENERDÌ 13 NOVEMBRE 2020

La Terra dallo spazio sotto la lente europea ‣

L’ESA sigla tre contratti per lo sviluppo delle missioni ambientali del programma europeo Copernicus. L’Italia con Thales Alenia Space avrà un ruolo di primo piano nello sviluppo di CIMR MORE...

GIOVEDÌ 12 NOVEMBRE 2020

Ariel, l’occhio nello spazio che indagherà le atmosfere degli esopianeti ‣

Entra ufficialmente in fase di realizzazione il telescopio spaziale ESA per lo studio delle atmosfere esoplanetarie, che vanta una importante partecipazione scientifica e tecnologica dell’Italia. Il lancio è previsto nel 2029 MORE...