Online nello spazio e sulla Luna per vivere suggestive emozioni con l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Agenzia Spaziale Europea

23 Novembre 2020

I primi 20 anni di presenza umana a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) saranno uno dei temi principali della Notte Europea dei Ricercatori, che si terrà online il 27 novembre 2020; ad essa partecipano l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), con alcuni appuntamenti nel corso dell’intera giornata.

La mattina sarà dedicata alle scuole secondarie di primo grado: l’evento, annunciato con una circolare del Ministero dell’Istruzione, ha immediatamente esaurito le prenotazioni. Si svolgeranno tre sessioni mattutine, ad ognuna delle quali parteciperanno circa 2000 studenti. A partire dalle 09:30 del 27 novembre, i divulgatori per ASI ed ESA ripercorreranno le tappe dei successi italiani ed europei in 50 anni di conquiste spaziali. Una particolare attenzione sarà data al contributo fornito per la realizzazione e lo sfruttamento della ISS.  Ciascun modulo prevede test di approfondimento e la modalità degli interventi sarà interattiva.

Nel pomeriggio, dalle ore 18.00 alle 19.00, Fabrizio Zucchini modererà - in diretta dall’Auditorium Luigi Broglio dell’ASI - una tavola rotonda con Maria Virelli, che parlerà di osservazione della Terra, mentre Eleonora Ammannito tratterà l’esplorazione planetaria e Anilkumar Dave si centrerà sul trasferimento delle nuove tecnologie. A collegarsi per l’evento da remoto, ci sarà anche l’astronauta dell’ESA Luca Parmitano, che parlerà della sua esperienza sulla ISS. Parmitano racconterà la sua vita vissuta a bordo della Stazione orbitante, dove ha soggiornato nel corso di due missioni per un totale di 366 giorni (Volare dell’ASI e Beyond dell’ESA). È stato anche il primo italiano a comandarla, a fare delle passeggiate spaziali e detiene il record europeo di permanenza a bordo. Parmitano, inoltre, racconterà perché è stata costruita e quali sono le attività che vengono svolte quotidianamente a bordo. Nel corso degli interventi, infine, verranno mostrati dei video inediti realizzati dall’Agenzia Spaziale Italiana e si parlerà anche del ritorno sulla Luna con il programma Artemis della NASA.

L’evento potrà essere seguito in diretta streaming sulla pagina Live di AsiTV a questo link e sui canali Facebook e Youtube di ASI.

 

Porte aperte all’Agenzia Spaziale Italiana anche quest’anno, ma in modalità virtuale: dalla mattina del 27 novembre è infatti possibile visitare la sede dell’ASI attraverso un video tour registrato, a cura di Giulia Bonelli e Manuela Proietti.

 

La Notte Europea dei Ricercatori, un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea, è nata nel 2005 e coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni in tutti i paesi europei. L’obiettivo è di creare occasioni di incontro tra enti, ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca.

‣ News

GIOVEDÌ 13 MAGGIO 2021

Expo 2020 Dubai: presentato il Protocollo d’Intesa tra il Padiglione Italia e l’Agenzia Spaziale Italiana ‣

Presentato il Protocollo di Intesa tra il Commissariato Generale dell’Italia per l’Expo 2020 di Dubai e l’Agenzia Spaziale Italiana  MORE...

LUNEDÌ 10 MAGGIO 2021

LE ONDE DI ALFVÉN NELL’ATMOSFERA DEL SOLE: LA PRIMA EVIDENZA DIRETTA ‣

Lo studio, guidato da un ricercatore dell’Agenzia Spaziale Italiana e pubblicato su Nature Astronomy, ha confermato sperimentalmente la presenza di questa particolare tipologia di onde nella fotosfera solare  MORE...

MERCOLEDÌ 31 MARZO 2021

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Bruno Tabacci, in visita all’ASI ‣

Dopo aver ricevuto la delega per le attività spaziali da parte del Presidente del Consiglio, Mario Draghi, lo scorso 19 marzo, l’Onorevole Bruno Tabacci ha visitato la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana MORE...

SABATO 06 MARZO 2021

L’ASI PER LA CAMPAGNA EUROPEA ‘NO WOMEN NO PANEL’ ‣

La campagna, ideata dalla Commissaria Europea Mariya Gabriel nel 2018, e rilanciata in Italia da Rai Radio 1, mira a  valorizzare il contributo delle donne allo sviluppo civile, economico e culturale del  Paese MORE...