Giunge al termine il ciclo di incontri divulgativi online, organizzato in collaborazione con ASI e ideato per conoscere meglio i dati iperspettrali del satellite made in Italy. Appuntamento conclusivo giovedì 5 novembre ore 15:00.

02 Novembre 2020

Ultimo appuntamento con Hyperspectral Web-Cafè, un ciclo di incontri divulgativi sul web ideato per conoscere meglio i dati iperspettrali del satellite made in Italy PRISMA, organizzato da Planetek Italia in collaborazione con ASI, INGV e CNR-IREA.

Giovedì 5 novembre ore 15:00 si terrà l’evento conclusivo in live streaming dal titolo “Q&A Live: I relatori incontrano gli utilizzatori dei dati PRISMA”.

Come puoi partecipare?

Iscriviti alla mailing list per ricevere l'invito al Web-Cafè e la documentazione https://mc.planetek.it/hyperspectral_web_cafe

Compilando la Hyperspectral Survey (entro il 4 Novembre), puoi inoltrare in anticipo le domande ai relatori e puoi collaborare all'indagine sui dati iperspettrali PRISMA. L'indagine è in forma anonima. I risultati li commenteremo insieme giovedì.

Clicca qui per compilare la survey.

 

Sul satellite PRISMA:

Il satellite PRISMA, di proprietà dell'ASI, ha rivoluzionato il modo di osservare la Terra e rappresenta un'eccellenza derivata dalle capacità scientifiche e industriali italiane. Il suo nome è un acronimo: Precursore IperSpettrale della Missione Applicativa (PRISMA). Si tratta del primo sistema di Osservazione della Terra europeo, dotato di un sensore ottico iperspettrale innovativo e di una camera pancromatica a media risoluzione. La sua strumentazione permette di distinguere non solo le caratteristiche geometriche, ma anche di effettuare, dallo Spazio, un’analisi chimico-fisica delle aree osservate grazie al sensore iperspettrale operativo più potente al mondo, caratterizzato da 240 bande spettrali che coprono l’intervallo di lunghezze d’onda tra 400nm (blu-violetto) fino a 2505nm (medio infrarosso). Il satellite PRISMA si afferma quindi come un supporto fondamentale per la gestione delle risorse naturali. PRISMA, lanciato il 22 marzo 2019 a bordo di un lanciatore Vega, è stato realizzato da una RTI guidata da OHB Italia e Leonardo.

I dati raccolti dalla missione sono disponibili gratuitamente, già da fine maggio 2020, alla comunità scientifica, istituzionale e industriale italiana tramite il portale http://prisma.asi.it. A oggi l'archivio di PRISMA conta più di 48000 immagini acquisite nel contesto di ben 76 aree tematiche applicative.

 

Per ulteriori informazioni:

 

‣ News

MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE 2022

L’Agenzia Spaziale Italiana in prima linea nella quarta edizione del forum New Space Economy ‣

Dal 1° al 3 dicembre la Fiera di Roma ospiterà i principali protagonisti mondiali del settore spaziale. L'evento è organizzato da Fondazione Amaldi e Fiera di Roma, in collaborazione con l'Agenzia Spaziale Italiana MORE...

MERCOLEDÌ 23 NOVEMBRE 2022

CM22, sullo spazio l’Italia si conferma protagonista in Europa ‣

Tracciata la rotta per le future ambizioni europee, con attenzione alle nostre eccellenze industriali MORE...

MERCOLEDÌ 23 NOVEMBRE 2022

Ixpe rivela nuovi indizi sui meccanismi alla base della luminosità dei blazar ‣

La missione è frutto della collaborazione tra NASA e Agenzia Spaziale Italiana MORE...

LUNEDÌ 14 NOVEMBRE 2022

I ricercatori dell’Agenzia Spaziale Italiana si classificano nella World’s Top 2% Scientists per il terzo anno consecutivo ‣

L’elenco mondiale degli scienziati con livello più elevato di produttività scientifica, elaborato ogni anno dall’Università di Stanford in collaborazione con Elsevier MORE...

GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2022

Ministero della Difesa e Agenzia Spaziale Italiana firmano un accordo quadro nel settore spaziale ‣

L’Accordo sottoscritto dalle due Amministrazioni prevede la collaborazione nell’ambito delle attività spaziali mediante la realizzazione di programmi e studi di comune interesse MORE...