Al via la rassegna cinematografica Avvistamenti alla sua seconda edizione

Torna al Parco Peppino Impastato di Roma la rassegna cinematografica Avvistamenti. Organizzata dalle Biblioteche di Roma, dal VI Municipio del Comune di Roma, dall’Agenzia Spaziale Italiana e dal Teatro Tor Bella Monaca, l’edizione 2019 partirà il 31 agosto con 15 giorni di cinema. Ben 17 film e cinque sezioni cinematografiche, Oltre la città, Viaggi nello Spazio e nel tempo, I bambini ci ri-guardano, e due omaggi a Sergio Leone e a Franco Zeffirelli, la rassegna riprende il testimone della scorsa estate ampliando i temi della città in continua trasformazione e della conquista di nuove frontiere, nello spazio e nel tempo. Tutto dalla prospettiva particolare del Municipio delle Torri, nel parco simbolo dell’attivismo contro la mafia, nella zona confiscata alla banda della Magliana.

La Luna sarà protagonista delle proiezioni sotto le stelle nella sezione Viaggi nello Spazio e nel tempo. Nell’anno in cui si celebrano i 50 anni dall’allunaggio, la selezione di film di fantascienza curata dall’Asi vedrà il satellite come punto di approdo passato e futuro. Uno Steven Spielberg distopico avvia la sezione fantascientifica il 4 settembre con il film Ready Player One, capolavoro tratto dal romanzo omonimo di Ernest Cline che narra di una fuga tutta virtuale da un mondo divenuto inospitale. La Luna e i risvolti psicologicidell’abitabilità delle basi spaziali saranno invece le tematiche della proiezione del 5 settembre con Moon. Sabato 7 settembre The First Man ripercorrerà l’avventura spaziale del primo passo più famoso della storia dell’umanità con un formidabile Ryan Gosling nei panni di Neil Armstrong, primo uomo a mettere piede sul nostro satellite. Domenica 8 settembre la Luna sarà alla portata dei bambini con il film di animazione Mike sulla Luna, in cui la fantascienza tocca anche i temi dell’ecologia e della sostenibilità. Le proiezioni saranno precedute da una presentazione curata dagli esperti dell’Asi, che esploreranno gli argomenti scientifici toccati dalle pellicole, e dal critico cinematografico Paolo Di Reda del Giornale dello Spettacolo.

Commedia d’autore per la chiusura della sezione fantascientifica, il 13 settembre all’Agenzia Spaziale Italiana. L’Auditorium dell’Asi (a questo link il modulo di registrazione per l’accesso nella sede, accesso gratuito come per il resto della manifestazione) ospiterà la serata conclusiva con il film del geniale regista Paolo ZuccaL’uomo che comprò la Luna. Una dimensione favolistica si avventurerà nella conquista spaziale per affrontare in modo inconsueto e divertente i temi dei diritti di proprietà del suolo lunare nella nuova era protesa verso l’esplorazione dello Spazio e la Space economy. Un nuovo modo di coniugare con toni lievi il cinema dell’immaginario e l’attualità più prossima. Qui il programma della manifestazione.

‣ News

VENERDÌ 13 SETTEMBRE 2019

Delegazione italiana alla European Interparliamentary Space Conference ‣

Si è svolto a Berlino il meeting per la cooperazione spaziale in ambito parlamentare MORE...

VENERDÌ 06 SETTEMBRE 2019

A Giuseppe Bertuccio l’RTSD Scientist Award 2019 ‣

Il Prof. Giuseppe Bertuccio, Professore di Elettronica del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria (DEIB) del Politecnico di Milano, ha vinto l’RTSD Scientist Award 2019, premio internazionale conferito dallo Scientific Advisory Board dell’ International Symposium of Room Temperature Semiconductor Detectors a chi ha dato contributi rilevanti nello sviluppo dei rivelatori a semiconduttore a temperatura ambiente e dell’elettronica associata nel corso della sua carriera. Il Prof. Bertuccio ha ricevuto il riconoscimento dopo 32 anni di attività di ricerca al Politecnico, in cui la scuola del Prof. Emilio Gatti, suo mentore e maestro, ha avuto un ruolo primario. Il premio verrà consegnato in occasione della Conferenza RTSD, che nel 2019 si terrà a fine ottobre insieme al IEEE Nuclear Science Symposium and Medical Imaging Conference a Manchester-UK (https://nssmic.ieee.org/2019/). Le ricerche del Prof. Bertuccio sono state sviluppate anche grazie al supporto dell’Agenzia Spaziale Italiana, che finanzia anche le ricerche di base e applicata propedeutiche allo studio delle nuove missioni spaziali quali tra le altre, in questo caso, Theseus (ESA), Hermes (ASI), LOFT (ESA), eXTP (CAS, Cina). L’RTSD Scientist Award, alla sua 14a edizione, in passato è stato vinto principalmente da statunitensi, da un israeliano e da solo tre europei. “E’ un risultato del quale devo essere riconoscente a tanti maestri, collaboratori, colleghi e Istituzioni, tra cui anche ASI, che ha sostenuto in passato e sta sostenendo anche ora diverse ricerche che ho condotto su rivelatori di radiazione e elettronica di front-end.” dice il Prof. Bertuccio concludendo che “E’ una grande soddisfazione che posso dire rende giusto onore anche alla ricerca italiana nel settore.” Il Prof. Bertuccio sottolinea che “i riconoscimenti internazionali vanno a beneficio di tutto il sistema italiano della ricerca scientifica e tecnologica e sono indicatori della capacità del sistema stesso di produrre risultati rilevanti e riconosciuti nel mondo”. Questo premio conferma, così come tanti altri successi che ASI ha conseguito sostenendo le ricerche del Prof. Bertuccio e tanti altri ricercatori, che anche la ricerca fatta in Italia ha un impatto internazionale, grazie anche alle Istituzioni come ASI, INFN, INAF che la promuovono e la sostengono.

LUNEDÌ 02 SETTEMBRE 2019

Il nanosatellite IKUNS, virtuoso esempio della cooperazione Italia-Kenya nel settore spaziale ‣

Il progetto presentato lo scorso 24 agosto, durante un evento dedicato a Leonardo da Vinci MORE...

VENERDÌ 30 AGOSTO 2019

Addio a Carolina Matarazzi ‣

ASI - Agenzia Spaziale Italiana

L’ex vice presidente dell’ASI è mancata lo scorso 28 agosto MORE...

GIOVEDÌ 29 AGOSTO 2019

Ama e e-Geos insieme per il monitoraggio del fenomeno di abbandono dei rifiuti ‣

Ama sperimenta l’uso delle immagini satellitari per il monitoraggio dei fenomeni di abbandono dei rifiuti ed evasione della Tari per la prima volta con una frequenza di acquisizione su base settimanale MORE...