Linea Tematica Studio del Sole e delle macchie solari

Responsabilità Missione NASA / JAXA

Data Lancio 22 settembre 2006

Fine Missione attualmente in corso

 

Descrizione

La missione Hinode -  conosciuta inizialmente con il nome ‘Solar B’ - è stata realizzata attraverso una joint venture tra JAXA e NASA e ha come obiettivo lo studio delle caratteristiche del Sole e dei suoi moti. Lanciata il 22 settembre 2006 dal Centro Spaziale Uchinoura di Kyushu, in Giappone, la sonda è al lavoro per fornire preziose panoramiche della nostra stella da una prospettiva estremamente ravvicinata e per far luce sugli eventi violenti che coinvolgono la sua atmosfera, in particolar modo sulle macchie solari che danno vita ai potentissimi brillamenti e alle tempeste solari. Nel corso del suo viaggio attraverso il Solar Optical Telescope (SOT) .- strumento  a bordo della sonda - ha ripreso il transito di Venere dinanzi all’astro madre, un’eclissi anulare, un ritratto della cromosfera, la cometa Lovejoy e un’esplosione solare.

Obiettivi scientifici

La sonda è dotata di tre strumenti principali: Il Solar Optical Telescope (SOT) un telescopio ottico in grado di tracciare i campi magnetici generati dalle macchie solari, che accumulano energia per le eruzion; L’ X-Ray Telescope  un telescopio a raggi X in grado di osservare il gas catturato nella presa magnetica delle macchie solari; e infine  Extreme Ultraviolet Imaging Spectrometer (EIS) uno spettrometro per l’ultravioletto estremo. I tre strumenti hanno come obiettivo lo studio di tutti gli strati dell’atmosfera solare e delle loro diverse temperature e hanno il compito di tracciare i campi magnetici generati dalle macchie solari.

‣ News

MERCOLEDÌ 04 20 DICEMBRE19

LARES, missione compiuta! E la prossima è quasi in rampa di lancio ‣

Dopo sette anni di lavoro, il satellite ASI ha prodotto dati rilevanti per verificare la teoria della relatività di Einstein MORE...

MERCOLEDÌ 20 20 NOVEMBRE19

Oltre i limiti: MAGIC apre una nuova era nell’astronomia gamma ‣

Un lavoro di squadra perfetto, che ha coinvolto telescopi spaziali e sulla Terra nonché centinaia di ricercatori in tutto il mondo, ha permesso di registrare, per la prima volta in assoluto, fotoni di altissima energia emessi da un lampo di raggi gamma, o GRB, il risultato di una potentissima esplosione cosmica, registrato il 14 gennaio 2019. MORE...

MERCOLEDÌ 13 20 FEBBRAIO19

Svelare i segreti di Giove ‣

Juno migliorerà la nostra comprensione delle origini del sistema solare, rivelando l'origine e l'evoluzione di Giove. MORE...