Procedura esperita ai sensi di quanto previsto nell'art. 158 lett. a) e dall'art. 4 del D.lgs. n. 50/2016 - Codice dei Contratti Pubblici

L’Agenzia Spaziale Italiana, nell'intento di investigare lo scenario dei possibili operatori economici in possesso di competenze tecniche adeguate alla specificità delle attività, correlate all'affidamento delle “attività industriali relative allo studio di fattibilità di una missione applicativa per l’Osservazione della Terra successiva alla missione nazionale PRISMA”, intende avviare un'indagine volta ad acquisire la conoscibilità e la disponibilità di soggetti componenti il mercato per le attività di studio di fattibilità di un sistema iperspettrale per l’Osservazione della Terra che costituisce la missione applicativa successiva alla missione nazionale PRISMA, con l'obiettivo a lungo termine (2023) di lanciare tale missione realizzata con almeno l’80% di tecnologia Nazionale di cui ASI è proprietaria.

Scadenza: 6 febbraio 2020, ore 12.00