La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

VEGA, si riprova stanotte

E' stato riprogrammato per questa notte il secondo volo del vettore europeo: a bordo il Proba-V dell’ESA, il vietnamita VNREDSAT e un mini-satellite proveniente dall’Estonia. La diretta su AsiTV

E’ passato oltre un anno da quando il nuovo vettore europeo VEGA veniva promosso a pieni voti con un volo di qualifica che ha destato un'ammirazione planetaria. Ora, allo spazioporto di Kourou nella Guyana Francese, è arrivato il momento di passare alla nuova fase denominata VV02: quella in cui VEGA testerà la capacità di rilasciare satelliti in orbite diverse.

Il lift-off, inizialmente previsto lo scorso 19 aprile, è stato successivamente rinviato alla notte tra il 3 e il 4 maggio ma le sfavorevoli condizioni meteorologiche non hanno consentito di completare le operazioni di lancio.

Le procedure erano state avviate regolarmente, ma sono state interrotte 30 minuti prima dell'ora stabilita a causa di forti venti provenienti da est a bassa e media quota che avrebbero comportato dei rischi. Un nuovo tentativo di lancio è previsto per questa notte alle 04:06 italiane. La diretta da Kourou si aprirà alle 03:45 e sarà trasmetta sul canale LIVE di AsiTV.

Il nuovo lancio di VEGA sarà il primo dei cinque lanci di test che fanno parte del programma VERTA (VEga Research and Technology Accompaniment): a seguire il vero e proprio inizio delle missioni commerciali.

"Le operazioni stanno procedendo regolarmente - ha detto il responsabile del settore lanciatori di ASI, Arturo De Lillis - e la data fissata per il lancio dovrebbe essere rispettata". Tuttavia, rispetto alla data iniziale, era stato già deciso uno slittamento di due settimane per permettere un approfondimento di analisi sul completamento della qualifica del dispenser VESPA, poter sostituire il regolatore di pressione dell'AVUM e svolgere ulteriori controlli sulle apparecchiature mobili utilizzate per il sistema di lancio di VEGA

Con il suo secondo viaggio, VEGA ospiterà due payload principali: Proba-V, un satellite ESA che trasporta la versione ridotta dello strumento Vegetation dedicato al monitoraggio della crescita mondiale della vegetazione; e VNREDSAT (Vietnam Natural Resources Environment and Disaster Monitoring Satellite) una sonda dedicata al monitoraggio delle risorse naturali e dei disastri costruita da Astrium per conto del governo vietnamita.

Ai due carichi principali, si è aggiunto in seguito l’ESTCube-1 un mini-satellite progettato in Estonia sul modello Cube. La missione durerà circa 3 ore e il lanciatore dovrà portare i suoi due carichi principali, con l'aggiunta del mini-satellite estone, su due orbite con orientamenti diversi e a quote differenti, rispettivamente a  600 e 800 chilometri di altezza. Successivamente inizieranno le operazioni di carico del  carburante, mentre sono già in corso i test del programma di volo.

Lo sviluppo di VEGA vede l’Italia in un ruolo di primo piano essendo il principale “azionista” del programma con una contribuzione pari al 65% del costo complessivo. VEGA è in grado di collocare in orbita vari carichi utili, offrendo diverse configurazioni di payload, una caratteristica che lo rende unico nel suo genere.

La sfida che aspetta questo piccolo e innovativo vettore è quindi quella di bissare la performance del volo inaugurale in tutte le sue fasi dal lancio, al rilascio dei payload.