ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
TEST DI PROVA PER EXOMARS

Phobos nell'occhio del TGO

Con due orbite, la prima il 20 novembre, la seconda il 26, sono stati effettuati i primi test di prova per gli strumenti a bordo del TGO, l'orbiter della missione ExoMars

La sonda della missione ExoMars, Trace Gas Orbiter, ha immortalato la luna marziana Phobos, nell’ambito delle misurazioni scientifiche prevista da quanto è entrata nell’orbita di Marte lo scorso 19 ottobre.

 

Nella prima orbita di prova, che si sono svolte tra il 20 e il 28 novembre, sono state realizzate le immagini del pianeta grazie alla fotocamera italo-svizzera CaSSiS, mentre nella seconda orbita di prova gli strumenti hanno realizzato una serie di misurazioni di Phobos, luna che orbita intorno a Marte a una distanza di soli 6000 km. La fotocamera ha ripreso la luna il 26 novembre da una distanza di 7700 km. L’attuale sua orbita ellittica varia infatti da una distanza di 3/400 chilometri di altezza fino ai 98.000 nel punto più lontano.

 

Le diverse immagini scattate, grazie ai differenti filtri usati, hanno permesso di creare una immagine composita colorata. I filtri della fotocamera sono ottimizzati per rivelare differenze nella composizione mineralogica.

 

Immagini di Phobos sono state prodotte numerose in passato, ma l’elemento caratterizzante nel caso è che rappresentano un test di calibrazione per il TGO.

 

«Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti con entrambe le orbite di prova e useremo questi dati di calibrazione per migliorare le nostre misurazioni una volta che si darà il via alla missione scientifica vera e propria nel prossimo anno», è il commento di Håkan Svedhem, TGO Project Scientist dell'ESA.