ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

Inaugurata la mostra “Orbita Italia”

Fino al 27 giugno 2012 a Roma l’esposizione dedicata agli astronauti italiani in occasione del ventesimo anniversario della prima missione: quella di Franco Malerba. L’ASI tra gli enti patrocinatori dell’evento

Sono trascorsi 20 anni dal lancio del primo astronauta italiano e la celebrazione dello storico evento è stata affidata alla mostra “Orbita Italia” inaugurata a Roma lo scorso 12 giugno presso lo Spazio Europa, sede espositiva gestita dall’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento Europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.


Franco Malerba, il cui viaggio verso il cosmo ebbe inizio il 31 luglio del 1992 a bordo dello Shuttle Atlantis, ha aperto la strada ad altri colleghi che, come lui, hanno rappresentato in ben 7 missioni spaziali l’eccellenza scientifica e tecnologica dell’Italia: Umberto Guidoni, Maurizio Cheli, Paolo Nespoli e Roberto Vittori.


"Un risultato - ha commentato il Direttore Generale dell'ASI, Antonio Menè - che testimonia l'eccellenza del nostro sistema paese. Un biglietto da visita prestigioso, anche fascinoso se vogliamo, di un sistema-paese capace dell'esplorazione umana dello spazio nel suo complesso. E qui - ha concluso Mené - penso anche alla costruzione, realizzazione e utilizzazione della Stazione Spaziale Internazionale, su cui l'Italia ha fatto grandi investimenti: non dimentichiamo che il 50% delle strutture realizzate vengono da qui".

Al gruppo dei "magnifici cinque" si sono recentemente aggiunti altri due professionisti dello spazio, che si stanno preparando per il loro debutto come astronauti: Luca Parmitano, la cui missione è pianificata per la metà del 2013, e Samantha Cristoforetti,  che sarà la prima donna italiana nello spazio.

“Orbita Italia” racconta sia la prima storica missione di Malerba, presente all’inaugurazione, sia i successivi 7 voli con astronauti italiani e lo fa attraverso un percorso cronologico articolato in una serie di pannelli e soprattutto con una serie di memorabilia e “souvenir” spaziali che non mancheranno di coinvolgere gli appassionati.

Potranno essere ammirati anche oggetti portati dagli astronauti in orbita e poi riportati sulla Terra, come la tuta spaziale russa usata da Roberto Vittori, la coperta termica del satellite “al guinzaglio” TSS-1 portato nello spazio da Franco Malerba, la camicia hawaiana di Umberto Guidoni, la tuta di addestramento NASA di Maurizio Cheli e le t-shirt colorate che Paolo Nespoli ha indossato durante la sua permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Immancabile il patrocinio dell’Agenzia Spaziale Italiana all’iniziativa, promossa dall’Associazione Culturale Ifimedia e sostenuta dal patrocinio di altre illustri istituzioni quali il Senato della Repubblica, la Camera dei Deputati, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Roma Capitale, l’ESA e l’Aeronautica Militare.

A “Orbita Italia” è stata anche assegnata una medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.


La mostra, celebrata anche con uno speciale annullo filatelico, si svolge in Via IV Novembre 149 e potrà essere visitata fino al 27 giugno 2012 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:30 alle ore 18:30) con ingresso libero.