La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
LA CERIMONIA A BREMA

Gabriella Arrigo accademica dello IAA

Gabriella Arrigo, 60° italiana e prima donna dell’ASI a diventare membro dell’International Academy of Astronautics (IAA)

Gabriella Arrigo è la 60° italiana e la prima donna dell’Agenzia a ricevere il titolo di Accademico dall’International Academy of Astronautics (IAA) nella sezione “Space Policies, Law and Economics”. L’Accademia, fondata da Theodore Von Karman, il 16 agosto 1960 a Stoccolma, per promuovere le scienze e gli studi aeronautici, la cooperazione internazionale e premiare coloro che si distinguono nelle scienze e nelle tecnologie legate all'astronautica, comprende oggi 1213 membri di 73 paesi e collabora con le più prestigiose accademie nazionali delle Scienze. 

“Dedico questo premio ai giovani, in particolare ai miei studenti, perché siano sempre determinati nel raggiungere i loro obbiettivi e lo facciano con grande passione e generosità”, così Gabriella Arrigo, entrata in ASI nel 1991, e oggi responsabile delle Relazioni Internazionali dell’Agenzia, dichiara a Brema, dove è in corso il 69° Congresso Internazionale Astronautico (IAC). 

Arrigo riceve il titolo di accademico, dopo quattro anni di Corresponding Member, essendosi distinta per le sue attività accademiche, gli studi e le ricerche legate alle politiche spaziali. Gabriella Arrigo, infatti, ha creato nel 2008 il primo corso di Master europeo in Istituzioni e Politiche Spaziali a Roma, presso la SIOI (Scuola di formazione nelle discipline internazionali e dei giovani diplomatici), dove oggi ancora insegna e coordina il modulo di politica e relazioni spaziali internazionali. Recentemente è anche stata nominata consigliere scientifico del Consiglio direttivo per le questioni di politica spaziale. 

Dal 2007 è anche membro del Consiglio accademico dell’Istituto di Alti Studi Spaziali “Mario Gulich” nominata dal Rettore dell’Università di Cordoba, in Argentina, e dal 2012 è membro del Consiglio direttivo dell’International Space University (ISU) di Strasburgo. 

Quest’anno ha iniziato a svolgere il suo mandato di Vice Presidente dell’International Astronautical Federation (IAF) per le relazioni con la Scienza e l’Accademia e il Global Networking Forum, nominata lo scorso anno ad Adelaide (Australia).