La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

COSMO-SkyMed per l’Early Warning

Nel caso dell'incidente ferroviario di Andora, in Liguria a gennaio scorso, il monitoraggio sistematico preventivo del tracciato avrebbe potuto suggerire verifiche a terra e consentire interventi tempestivi di consolidamento

I dati e i prodotti forniti dal sistema COSMO–SkyMed e l’alta accuratezza geometrica delle immagini prodotte si rivelano ancora una volta un valido e importante strumento per condurre studi sulle cause e sui fenomeni precursori dei disastri ambientali e per migliorare la capacità di monitoraggio degli edifici in situazioni di emergenza.

Nel gennaio scorso, nei pressi di Marina di Andora, comune della provincia di Savona, il crollo di un terrazzo di una villetta incombente sul tratto ferroviario Genova-Ventimiglia provocò il deragliamento di un treno. L'esame delle immagini acquisite dalla costellazione, ha evidenziato l'instabilità preesistente nei manufatti il cui crollo ha causato il deragliamento del convoglio ferroviario.

L'utilizzo di  COSMO-SkyMed nel monitoraggio sistematico preventivo del tracciato ferroviario avrebbe potuto suggerire verifiche a terra e consentire interventi tempestivi di consolidamento.

GAP srl (Geophysical Applications Processing) spin-off del Politecnico di Bari nell'ambito della sua convenzione con il CIDOT (Centro di Interpretazione Dati di Osservazione della Terra ) della sede ASI di Matera ha avviato uno studio utilizzando le immagini interferometriche di archivio acquisite dalla costellazione Cosmo-SkyMed disponibili nel catalogo MAP-ITALY.

Il periodo temporale analizzato è quello che copre gli anni dal 2008 al 2014. Sono state misurate le velocità di spostamento dei Persistent Scatterers rivelati sull'area di Andora, relative al periodo a cavallo dell'evento, ottenendo delle elaborazioni che hanno permesso di costruire l'immagine riportata nella figura in basso a destra (in bassa risoluzione) e in allegato (in alta risoluzione).

I punti colorati sovrapposti all'immagine ottica di Google Earth, indicano che i manufatti precipitati sulla scarpata mostravano già negli anni precedenti, una velocità di spostamento dell'ordine del centimetro all'anno. Per completezza, la figura riporta la storia degli spostamenti di uno degli scatteratori sulla terrazza precipitata (punti rossi) e quella di uno dei tanti scatteratori della zona, stabili lungo la linea di vista del satellite (punti verdi).

I punti colorati rappresentano i riflettori radar coerenti per i quali è possibile ottenere una misura affidabile di spostamento. Il colore di ciascun punto ne rappresenta il valore medio di velocità in accordo con la scala di colori riportata nella mappa: i punti verdi rappresentano punti privi di moto lungo la direzione di vista del satellite, mentre i punti rossi rappresentano punti in movimento localizzati proprio in prossimità delle abitazioni coinvolte dal franamento (area tratteggiata in bianco nella mappa).

L'andamento della deformazione per uno dei punti in movimento (grafico in basso a sinistra) mostra la non linearità del moto nonché la perdita di coerenza del riflettore dopo l'evento (punti rossi) come provato dalla barra d'errore sovrapposta ad ogni misura e proporzionale al rumore di fase interferometrica. Per completezza in basso a destra si riporta anche la serie temporale in corrispondenza di uno dei punti di colore verde.