La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

Cassini: il giorno in cui la Terra sorrise

Resa pubblica dalla NASA, dopo 4 mesi di elaborazioni, la più bella immagine di Saturno e del Sistema Solare.

Lo scorso 19 luglio, in un evento celebrato in tutto il mondo, la sonda Cassini della NASA ha scattato un’immagine unica, immortalando l’intero sistema di Saturno e diversi pianeti del Sistema Solare da una distanza di 1.44 miliardi di chilometri.

Ora, dopo quattro mesi di elaborazioni, la sessione di foto è stata assemblata grazie a 141 tasselli grandangolari, che sono andati a formare un’incredibile “foto di gruppo” che conserva tutti i suoi colori naturali e racchiude in sé 405 mila miglia, (circa 651.591 chilometri) di panorama spaziale.

“Credo sia una delle immagini in assoluto più belle mai viste da una sonda spaziale – ha commentato Enrico Flamini, Coordinatore scientifico dell’ASI - Saturno e gli anelli in controluce e nell'anello più esterno di un pallido azzurro un puntino luminoso che è la Terra, ma si vedono anche Marte e molte stelle. Grazie Cassini!”.

La Luna e la Terra, appaiono come piccoli puntini in basso a destra di Saturno, sotto i suoi brillanti anelli principali. Gemello della Terra, Venere, appare come un puntino bianco luminoso nel quadrante superiore sinistro del mosaico, tra gli anelli G ed E. Marte, è raffigurato come un punto rosso debole incorporato nel bordo esterno dell'anello E, sopra e alla sinistra di Venere.  Encelado, è invece riconoscibile, verso l’estrema sinistra perchè emette getti di fumo e acqua.

La foto scattata lo scorso luglio, rinnova la tradizione di scatti alla Terra dai confini del Sistema Solare. Ventitrè anni fa, per prima, fu la sonda Voyager 1 della NASA a catturare un’istantanea della Terra, un minuscolo quasi indistinguibile puntino osservato da una distanza di 6 miliardi di km.

"In questa magnifica foto, Cassini ha consegnato a noi un universo di meraviglie – ha dichiarato Carolyn Porco, imaging team di Cassini, presso lo Space Science Institute di Boulder, in Colorado - e lo ha fatto in un giorno in cui le persone di tutto il mondo, all'unisono, hanno sorriso di gioia per il fatto di vivere su un pallido punto blu".