La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

ASI- IIN: firmato memorandum di intesa

L’intesa prevede l’ampliamento della cooperazione tra i due enti nel settore della divulgazione delle tecnologie satellitari per la navigazione terrestre, marittima, aerea e spaziale. Alla vicepresidenza l'ingegner Mario Caporale, dell'ASI

L’Istituto Italiano di Navigazione (IIV) e l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per la divulgazione delle tecnologie satellitari per la navigazione. L’intesa prevede  che l’Agenzia Spaziale offra sostegno all’Istituto per una serie di attività: promozione dell'uso di tecnologie satellitari nel settore della navigazione, informazione sui servizi spaziali  e divulgazione dei progetti ideati dall'IIN nell'ambito del programma europeo Horizon 2020.

L'Assemblea dell'IIV ha inoltre ratificato il 17 aprile scorso la nomina alla carica di vicepresidente per l'ingegner Mario Caporale, responsabile dell'unità PRS-GAL all'Agenzia Spaziale Italiana.

La cooperazione tra i due enti è già attiva da diversi anni: l’ASI ha collaborato con l’IIN all’inizio del programma Galileo sia per la  divulgazione dei requisiti del sistema e dei suoi servizi, sia nella discussione in ambito nazionale di un piano nazionale di radionavigazione.  ASI e IIN hanno inoltre partecipato alla preparazione  del convegno europeo degli Istituti di navigazione (EUGIN) attraverso la produzione di memorie e la gestione in qualità di chair di varie sezioni del meeting.


L’Istituto Italiano di Navigazione è stato fondato nel 1959 ed è membro fondatore dell’Associazione Internazionale degli Istituti di Navigazione (I.A.I.N.) e del Gruppo Europeo degli Istituti di Navigazione (E.U.G.I.N. – European Group of Institutes of Navigation). Ha lo scopo di promuovere lo sviluppo delle scienze e delle tecniche della navigazione terrestre, marittima, aerea e spaziale e di diffonderne la conoscenza con particolare attenzione alla sicurezza dei trasporti e alla loro regolamentazione nazionale ed europea. Tale attività è svolta non a scopo di lucro ma a solo scopo della diffusione della cultura tecnica e scientifica della navigazione.