La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
ACCORDO ASI-AM

ASI e Aeronautica Militare insieme per il volo suborbitale

L'intesa firmata dal Capo di Stato maggiore dell'Aeronautica Militare, Enzo Vecciarelli e dal Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston apre la strada a studi biomedici di avanguardia sulle condizioni umane nei voli suborbitali

L’accordo firmato dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Enzo Vecciarelli e dal Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, a Pratica di Mare, per la collaborazione nelle attività dedicate al volo suborbitale e alla medicina, è solo l’inizio di una sinergia che comprende anche l’Enac, i ministeri e l’industria italiana del settore.

Forte dell’esperienza in campo sperimentale e industriale, il Paese punta a ritagliarsi un ruolo da protagonista nel volo suborbitale ovvero nella zona di transizione tra i 18 e i 100 Km e nel futuro imminente l’Italia potrà avere uno spazioporto, dei piloti idonei ed una regolamentazione ad hoc per questo genere di voli. Si tratta di un settore strategico ancora da sviluppare: solo gli Stati Uniti hanno mosso i primi passi nel settore grazie all’intraprendenza dei privati, ma il nostro Paese ha gettato le basi per fungere da apripista.  

"La firma dell’accordo con l’ASI - ha commentato il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Enzo Vecciarelli - rappresenta la volontà di collaborazione e stretta interrelazione fra le istituzioni militari e civili, con l’intento di costruire una governance strategica per lo sviluppo di capacità duali in un settore in forte sviluppo e, comunque, strategico per l’intero sistema-Paese". 

Il Presidente ASI Roberto Battiston ha aggiunto che l'intesa "apre la strada a studi biomedici di avanguardia sulle condizioni umane nei voli suborbitali e spaziali la storica collaborazione tra l’Asi e la Difesa si inserisce nel quadro disegnato dalla nuova legge sull’aerospazio che coinvolge il governo e l’industria con l’obiettivo di rafforzare le capacità nazionali". Inoltre, "si tratta di un accordo in cui Am e Asi esploreranno le opportunità di formazione di astronauti per voli commerciali e sfruttamento delle opportunità che si aprono".