La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

Addio a Carlo Buongiorno, protagonista dello spazio italiano

Il primo Direttore Generale dell'ASI si è spento nella notte di sabato 26 novembre

"Con la scomparsa del Professor Carlo Buongiorno ci lascia uno dei grandi italiani che hanno costruito negli anni del dopoguerra il settore spaziale del nostro Paese" - ha commentato Enrico Saggese, Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana.

"Allievo del Professor Luigi Broglio nella Scuola di Ingegneria Aerospaziale della “Sapienza” di Roma, Carlo Buongiorno è stato un raro connubio di scienziato e manager, un professore attento alla didattica ed alla crescita delle nuove generazioni di scienziati ed ingegneri, ma nel contempo grande organizzatore e manager, molto apprezzato in ambito internazionale". 


"Ne è testimonianza il fatto che nel 1988 quando fu fondata l’ASI" - prosegue Saggese - "egli fu chiamato a ricoprirne il ruolo di Direttore Generale, incarico impegnativo che svolse contribuendo ad avviare importanti e significativi programmi spaziali che consolidarono il nostro Paese sul piano europeo ed internazionale. Un uomo ed amico che non ci stancheremo mai di rimpiangere".

 

Carlo Buongiorno era nato a Roma il 12 marzo 1930 ed era stato allievo di Luigi Broglio. Si era laureato in Ingegneria Elettronica e in Ingegneria Aeronautica presso l'Università di Roma "La Sapienza" dove successivamente avrebbe svolto la sua attività didattica.

 

Nel 1954 si era trasferito negli Stati Uniti per occuparsi di volo ipersonico e supersonico in qualità di ricercatore presso il Politecnico di Brooklyn. A partire dal 1957, dopo il suo rientro in Italia, si era dedicato all'insegnamento presso l'Università "La Sapienza", dove teneva il corso di Propulsione Aerospaziale. Buongiorno ha affiancato alla docenza un'intensa attività in ambito spaziale, diventando uno dei principali protagonisti del settore spaziale italiano.

 

Dopo aver svolto il ruolo di Segretario Tecnico della Commissione Ricerche Spaziali del CNR, dal 1961 si era dedicato - accanto al suo maestro Luigi Broglio - al Progetto San Marco e successivamente fu attivo anche nel processo che portò nel 1975 all'istituzione dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA).

 

Buongiorno ha, tra l'altro, ricoperto gli incarichi di Responsabile dell'Ufficio Spazio del Ministero dell'Università e della Ricerca e Capo della Delegazione Italiana presso l'ESA.

 

Il suo lungo e fecondo percorso nel settore spaziale italiano lo ha poi condotto all'ASI, di cui è stato il primo Direttore Generale. In questa veste Buongiorno ha portato al successo numerosi progetti e missioni, tra cui si ricordano ITALSAT 1 e 2, IRIS LAGEOS e TSS.