La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi

Notte Europea dei Ricercatori

Appuntamento il 26 settembre 2014 presso la sede dell'ASI - L'evento in streaming su AsiTV

Giunge alla nona edizione la manifestazione promossa dalla Commissione Europea e dedicata al dialogo e all’incontro tra la comunità scientifica e il grande pubblico.

Nata nel 2005, la Notte Europea dei Ricercatori ogni anno coinvolge migliaia di ricercatori ed enti di ricerca in tutti i Paesi europei ed ha lo scopo di divulgare in maniera accattivante la cultura scientifica e le potenzialità che le professioni della ricerca possono offrire. 

Per l’edizione di quest’anno, che si svolgerà venerdì 26 settembre, l’Agenzia Spaziale Italiana in collaborazione con lo IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell'INAF) apre per la prima volta al pubblico la nuova sede di Tor Vergata con un programma ricco di seminari, laboratori, attività per in bambini e le famiglie.

Dalle ore 16.00 sino alle 24.00, si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: da Mars Express a Venus Espress, Planck, Pamela, Agile, Fermi, Lares, Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro.

Le missioni Cassini e Rosetta saranno protagoniste di due mostre dedicate rispettivamente al'esplorazione di Saturno e al viaggio della cacciatrice di comete. Sarà poi allestita una mostra fotografica che ripercorre le tappe dell’affascinante viaggio compiuto attraverso il Sistema Solare dall’occhio umano, prima da terra e in seguito nello spazio, attraverso una carrellata di immagini storiche, fornite dalla Fototeca SRPIF della NASA, messe a confronto con le più recenti scoperte delle missioni interplanetarie.

A partire dalle 19.30 avranno luogo gli interventi istituzionali del Presidente dell'ASI Roberto Battiston e del Direttore dello IAPS, Pietro Ubertini. 

Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 22: ”Giornata dell’Astronauta”, alla scoperta di ciò che accade a bordo della ISS in una giornata tipica; “Cibo dell’Astronauta”, con attività manuali e didattiche in collaborazione con Argotec e il “Grande Gioco dell’Universo”, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare “astronomi per un giorno” in collaborazione con l'Associazione Tuscolana Astronomia, dalle 16 alle 24 verranno proposti spettacoli di planetario all’interno del planetario digitale itinerante dell’ATA, e osservazioni del Sole durante le ore diurne, e dei corpi celesti più brillanti del cielo estivo non appena calerà la sera.

Numerose anche le attività di laboratorio, sempre dalle 16 alle 22. I visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è elevato il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta in sella ad una bicicletta! Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society  permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggiocon esplorazione del suolo lunare.


Ci saranno anche due momenti dedicati all’incontro tra musica e scienza. Dalle ore 18 alle 19 appuntamento con “TEMPO! Sole, stelle e Stagioni nella musica e nella scienza” una conferenza-concerto sulle necessità dell’uomo di misurare il tempo e di conoscere il fluire delle stagioni. A partire dall’antichità, ci si soffermerà sul calendario di Roma antica, sulla riforma voluta da Giulio Cesare, fino alla adozione del calendario Gregoriano. Durante la conferenza, saranno eseguite musiche di De Andrè, Rota, Di Capua, Del Biado, Vivaldi, Ponchielli e Monti legate al tema delle stagioni, del carnevale e del tempo che scorre. 


Si prosegue poi  alle 21 con “Per Musica ad Astra: Introduzione ed esecuzione di brani legati all’astronomia” che prevede l’esecuzione di brani che  di V. Galileo, C. Herschel, W. Herschel, Puccini, Holborne, Sousa e Paganini che richiamano eventi astronomici.

I due concerti sono stati ideati da Luciano Garramone dell’ASI, musicista diplomato in clarinetto e saranno coordinati dal Maestro Michele di Lallo, concertista di livello internazionale. E' prevista la partecipazione della violinista Adriana Tonelli, concertista e didatta, e del Bubonic Bassoon Group, formato da allievi della classe di fagotto del Conservatorio di Bari.
 



L’edizione 2014 che avrà come tema la sostenibilità, si configura come una grande manifestazione a livello nazionale e coinvolgerà anche Trieste, Bologna, Milano, Ferrara, Catania, Bari, Cagliari, Pavia e Pisa.