La strada che porta allo spazio passa per il nostro bel Paese.

ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi

GEO: VII Sessione Plenaria

Il “Group on Earth Observation” si riunisce a Pechino dal 3 al 5 novembre

La Cina ad ospita la settima sessione plenaria di GEO, il “Group on Earth Observation” che raccoglie 84 paesi membri e 58 organizzazioni internazionali. L’appuntamento è a Pechino dal 3 al 5 novembre per una tre giorni che vedrà l’importante partecipazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, in seno ad una Exhibit di ESA.


GEO è nato nel 2002 all’interno del Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile, quando i paesi partecipanti - a fronte delle problematiche messe in campo dal “Global environment” (l’inquinamento globale) - concordarono sulla priorità strategica di un network internazionale per sfruttare a pieno le potenzialità dell’Osservazione terrestre. GEO provvede a rafforzare il Global Earth Observation System of Systems (GEOSS), ovvero il “sistema dei sistemi” che consente di congiungere i sistemi di osservazione terrestre già presenti nel mondo e di supportare lo sviluppo di nuovi sistemi.

 

Per poter ottimizzare la gestione dei sistemi e’ stato stilato un Piano di sviluppo decennale (2005-2015) che prevede una dichiarazione di intenti, e dei releativi attesi benefici, per GEOSS. Il piano prevede nove aree di interesse: riduzione delle perdite di vite umane a causa dei disastri naturali; comprensione dei rischi che l’inquinamento comporta alla salute umana; migliorare la gestione delle fonti energetiche; valutazione dei cambiamenti climatici; contenere la dispersione delle risorse idriche; rendere più efficienti i sistemi di allerta in caso di catastrofi naturali; proteggere gli ecosistemi marini e terrestri; combattere la desertificazione; conservare le biodiversità.

 


GEO si riunisce con sedute plenarie a cadenza regolare, poiché e’ necessario il consenso di tutti i membri per poter approvare e mettere in pratica le proposte. Una Commissione Esecutiva coordina le attività quando non ci sono sessioni plenarie: tale organo prevede l’elezione di 13 rappresentanti eletti in 5 regioni, i membri della Commissione provvedono quindi all’elezione di 4 vice presidenti che presiedono le sessioni plenarie. La condivisione globale delle informazioni da parte del pubblico e’ resa possibile dal “GEOPortal”, attraverso il quale è possibile monitorare il lavoro dell’organizzazione e le varie iniziative proposte dai policy makers dei paesi membri.