ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
L'ANNUNCIO SUI SOCIAL NETWORK

SpaceX annuncia missioni per Marte

Il comunicato dell’azienda di Elon Musk annuncia una capsula Dragon su Marte per il 2018. La Space X ha inoltre appena vinto il primo contratto per una missione militare

Le ambizioni del patron di SpaceX, Elon Musk, di colonizzare Marte sono risapute. Non solo vuole realizzare un razzo riutilizzabile, ma anche atterrare sul Pianeta Rosso. A partire dal 2018 le prime ‘Red Dragon’ – versioni marziane del celebre spacecraft SpaceX usato per missioni cargo per la ISS – verranno lanciate a bordo del Falcon Heavy, un potente razzo che farà il suo debutto entro la fine di quest’anno, con destinazione il Pianeta Rosso.

 

Ma non sembra essere una boutade di un creativo imprenditore dedito alla tecnologia e al suo sviluppo, al conrtrario. Un documento ufficiale della NASA testimonia infatti che SpaceX non sarà sola in questa missione. Riceverà supporto tecnico dall’agenzia spaziale statunitense, che potrebbe guadagnare preziose informazioni grazie a questa missione.

 

La NASA, infatti, potrebbe fornire comunicazioni e telemetria deep-space, come anche consultazioni e aiuto riguardo le tecnologie e le operazioni di atterraggio a SpaceX. Inoltre, a bordo del Red Dragon potranno esservi payload scientifici.

 

L’intenzione principale della compagnia con sede in California, è di testare l’uso delle tecnologie necessarie per far atterrare payload pesanti su Marte, in previsione di possibili viaggi umani. Secondo Elon Musk, il Falcon Heavy ha il potenziale di inviare una navetta spaziale in qualsiasi parte del Sistema Solare. La navicella userà i suoi propulsori SuperDraco, che hanno da poco superato le verifiche, per fare un soft-landing sulla superficie marziana. “Può anche atterrare sulla Luna o potenzialmente condurre missioni sul satellite galileiano Europa”, ipotizza Musk.

 

Al momento le informazioni fornite sono limitate, ma maggiori dettagli verranno svelati quest’estate, come annuncia SpaceX su Facebook e Twitter.

 

La capacità di guardare avanti di Elon Musk sembra essere alla base dell'annuncio. Al momento opportuno sarà importante farsi trovare pronti, per avere un ruolo nelle missioni spaziali, come oggi è per la Stazione Spaziale Internazionale.

 

E d'altronde la Space X sta ampliando il proprio mercato: l’azienda di Musk si è finalmente aggiudicata un contratto per lanciare satelliti militari per conto della US Air Force, fin qui appannaggio di Boeing e Lockeed Martin.