ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

Sentinel-3A va in Russia

È in viaggio verso Plesetsk il nuovo satellite del programma europeo Copernicus, in vista del suo lancio a dicembre

 

La sentinella spaziale è uscita dagli stabilimenti di Cannes della Thales Alenia Space. Sentinel-3A, il satellite più giovane del programma di monitoraggio Copernicus, imbarcato nell’aeroporto di Nizza su un velivolo “Antonov” per raggiungere Arkhangelsk, in Russia, affronterà un viaggio su strada e poi su rotaia, per raggiungere il cosmodromo di Plesetsk, a circa 800 chilometri da Mosca, in vista del lancio in orbita previsto a dicembre.

 

Addetto al controllo di mari e oceani, il satellite Sentinel-3A è dotato di un carico di strumenti capaci di compiere passi senza precedenti nei servizi marittimi, di terra, costieri e nell’analisi dei cambiamenti climatici del programma Copernicus. Il satellite misurerà i differenti aspetti delle acque degli oceani, per la sicurezza marittima, per la prevenzione delle catastrofi e per il monitoraggio del clima.

 

Il satellite Sentinel-3A, che a dicembre decollerà su un lanciatore “Rockot”, è solo una delle “sentinelle” sviluppate dal programma Copernicus, programma di osservazione satellitare della Terra lanciato nel 1998 dalla Commissione Europea e da un pool di agenzie spaziali. Copernicus, per il quale l’Agenzia Spaziale Europea ha la responsabilità del segmento spaziale, è articolato in sei tipologie di satelliti, detti “sentinelle” specializzati in specifiche applicazioni e deve il suo nome all’astronomo polacco Niccolò Copernico, portatore di una nuova comprensione del mondo con la teoria eliocentrica.

 

La nuova opportunità di valorizzazione della collaborazione offerta dal programma Copernicus sarà anche il tema centrale della conferenza organizzata dall’Ambasciata della Repubblica polacca a Roma, in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, lo Space Research Centre dell’Accademia polacca di Scienze e l’Accademia di san Luca.

 

La conferenza si terrà domani, 24 novembre, dalle ore 14,30 presso l’Accademia di San Luca. L’incontro vedrà tra i relatori il Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, insieme a rappresentanti dell’Accademia polacca di Scienze, dell’ESA, dell’Università di Roma “La Sapienza” e dell’ISPRA.