ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
Missione New Horizons

Neve di metano su Plutone

Le macchie bianche osservate dalla sonda New Horizons potrebbero essere costituite da metano condensato sotto forma di ghiaccio

New Horizons  ha puntato i suoi occhi su Cthulhu, una regione  che si estende per quasi 3000 chilometri situata vicino all’equatore di Plutone a ovest della Sputnik Planum costituita da  grandi pianure formate da ghiaccio e azoto, considerate il centro del pianeta. L’area si estende per quasi 3000 chilometri con un’ampiezza di 750 chilometri e lo scatto risale al 14 luglio scorso circa 45 minuti prima del flyby, quando la sonda si trovava a  una distanza di circa 33.900 chilometri da Plutone.

Dalle osservazioni effettuate dalla sonda è emerso che l’area  presenta una superficie piuttosto scura probabilmente dovuta a uno strato di tolina: molecole complesse che si formano quando il metano è esposto alla luce solare.

Cthulhu è una regione geologicamente molto varia formata da pianure e montagne costellate da numerosi crateri; l’immagine elaborata in rosso mostra una catena montuosa di circa 420 chilometri di lunghezza situata nella parte sud-ovest dell’area ricca di valli e picchi piuttosto elevati. Le cime dei rilievi appaiono ricoperte di materiale più chiaro costituito da metano condensato sotto forma di ghiaccio secondo il parere degli scienziati.


 “ Le macchie sulle cime suggeriscono che il ghiaccio di metano segua lo stesso processo dell’acqua nell’atmosfera terrestre – ha commentato John Stansberry del team scientifico New Horizons – ovvero condensa all’aumentare dell’altezza di quota”.