ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

Labirinto nel grand canyon di Marte

Le immagini del Noctis Labyrinthus, immortalate dalla sonda Mars Express di ESA, mostrano una lunga sequenza di profonde fratture nella più lunga catena montuosa del pianeta rosso.

Si chiama Noctis Labyrinthus, “labirinto della notte”, ed è la più affascinante catena montuosa del nostro Sistema Solare.

 

La possiamo trovare su Marte, nel lato occidentale di quello che è conosciuto come il grand canyon del pianeta rosso: la Valles Marineris.

 

Questa suggestiva successione di vallate raggiunge complessivamente 4000 km di lunghezza, 700 km di larghezza e una profondità di 11 km.

 

Il primo “fotografo” che l’ha immortalata è stato la sonda dell’Agenzia Spaziale Europea Mars Express, che il 15 luglio 2015 ha inviato sulla Terra le prime immagini di questo spettacolare labirinto marziano.

 

Il Noctis Labyrinthus è caratterizzato da una morfologia intricata, fatta di grandi fratture e dune che si sviluppano in diverse direzioni attorno a enormi agglomerati di terreno più antico.

 

Le parti superiori di questi ammassi sono composte da materiale più recente, forse frutto dell'attività vulcanica della vicina regione di Tharsis, “casa” di imponenti montagne vulcaniche come il Monte Olympus

 

Ma qual è l’origine di questo labirinto marziano? L’ESA pubblica una prima elaborazione delle immagini raccolte da Mars Express, da cui emerge che le complesse strutture del labirinto derivano dalla violenta rottura della crosta di Tharsis, che ha provocato fratture profonde diversi chilometri.

 

Le immagini mostrano che l’intera sequenza di roccia frastagliata si estende per circa 1200 Km: l’equivalente della lunghezza del Reno, uno dei più lunghi fiumi d’Europa.

 

Il segmento evidenziato nell'elaborazione grafica sulla destra cattura una porzione di circa 120 Km di profondità.

 

Il riquadro al centro corrisponde a un blocco più piatto, il cui ingrandimento si può osservare nell’immagine in basso.

 

La fotografia, realizzata grazie al precisissimo “occhio” di Mars Express, mostra in modo dettagliato l’andamento delle valli di questa piccola porzione del labirinto marziano.

 

 

Una piccola porzione della vasta regione del Noctis Labyrinthus region. Immagine realizzata il 15/07/15 da Mars Express e rilasciata il 28/01/16. Copyright ESA/DLR/FU Berlin, CC BY-SA 3.0 IGO