ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

La Cristoforetti parla con gli studenti di tutto il mondo

Secondo contatto radioamatoriale dall’inizio della missione Futura per l’astronauta italiana, collegata dalla Stazione Spaziale Internazionale con i giovani di Intercultura riuniti a Frascati

Tra le 9:38 e le 9:55 del 31 gennaio scorso, @AstroSamantha ha dialogato con circa cento studenti delle superiori, provenienti da tutti e 5 i continenti con il programma Intercultura - e radunati al Centro Giovanni XXIII di Frascati - oltre che con quelli dell’Istituto Salesiano Bearzi di Udine. Si è trattato del secondo contatto radioamatoriale dell’Agenzia Spaziale Italiana dall’inizio della Missione Futura, organizzato in collaborazione con i radioamatori dell'ARISS e con il contributo dell'ESA.

Ma per l’astronauta italiana dell’ESA Samantha Cristoforetti è stato anche un salto indietro di 20 anni. @AstroSamantha - proprio come i giovani riuniti a Frascati - in quarta liceo aderì ad un programma scolastico in un Paese straniero, partendo per gli Stati Uniti. Per i ragazzi che gremivano il Centro Giovanni XXIII ai Castelli Romani - arrivati da Argentina, Austria, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costarica, Finlandia, Germania, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Paraguay, Romania, Russia, Svizzera e Stati Uniti – è stata una opportunità straordinaria. Caduta proprio nel giorno, il 31 gennaio, in cui parte il loro programma semestrale di studi con Intercultura.

"A 17 anni come ora a 37 sto facendo delle esperienze che ho desiderato tantissimo, mossa da curiosità e dallo spirito di avventura", ha detto Samantha, rispondendo a chi le chiedeva se avesse più timori da ragazza, nell'affrontare un Paese sconosciuto, o oggi a stare nello Spazio per sei mesi. "Certo a 17 anni - ha aggiunto - come ora voi, ero meno preparata, ma lo spirito di avventura ha prevalso e mi ha aiutato a vivere una bellissima esperienza. Ora sono più addestrata, ma è sempre una grande avventura".

Un messaggio proiettato al futuro quello di Samantha agli studenti che invita a "non prendere la strada più scontata, ma scegliere con tenacia quelle esperienze formative che vi permetteranno di farvi le ossa. Certo, momenti di difficoltà ci saranno, ma affrontateli con un sorriso, mettendovi in gioco". 

Collegata in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale, in orbita ad oltre 400km di altezza, la Cristoforetti ha risposto per 17 minuti a tutte le domande degli studenti, che le hanno chiesto dettagli della vita a bordo e volevano soprattutto sapere quali tra le competenze sviluppate da liceale l’hanno più aiutata nel suo percorso professionale. "La versatilità – ha subito detto @AstroSamantha -, nel senso di sapere che non devi rimanere attaccato alle piccole abitudini di casa del tuo Paese, della tua cultura (…) Perché – ha aggiunto - è facile abituarsi a fare le cose anche in modo diverso". 

I contatti radioamatoriali rientrano tra le attività educative sviluppate dall’Agenzia Spaziale Italiana per la Missione FUTURA, che vede protagonista l’astronauta italiana dell’ESA Samantha Cristoforetti, e sono organizzati in collaborazione con ARISS e l’Agenzia Spaziale Europea.