ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
SENTINEL 5P

Il cacciatore di inquinamento

Si amplia la flotta del sistema europeo Coperinicus con Sentinel5P, satellite in orbita con il compito di studiare l'inquinamento dell'aria che respiriamo

Lancio perfetto per il satellite Sentinel 5P, la nuova famiglia di satelliti del sistema Copernicus dell'ESA che apre la strada verso lo studio approfondito dell'atmosfera terrestre. Con la partenza dalla base di lancio di Plesetsk in Russia la flotta delle sentinelle del programma europeo entra in una nuova e più incisiva fase di monitoraggio ambientale.



Sentinel 5P è il precursore di una serie di altri che avranno il compito di andare a caccia dell'inquinamento, studiando la situazione e la struttura  chimica dell'atmosfera terrestre. Ogni 24 ore la nuova sentinella analizzerà di strati dell'atmosfera che circonda la terra, grazie a uno strumento all'avanguardia, Tropomi, dedicato alla mappatura di una moltitudine di gas traccia come diossido di azoto, ozono, formaldeide, anidride solforosa, metano, monossido di carbonio e aerosol, tutti gas che influenzano l'aria che respiriamo e, di conseguenza, la nostra salute ed il nostro clima. 

 

Sentinel 5P è la sesta del programma Copernicus che ci permetterà di avere dati di riferimento globali, parametri unici sui quali ricercatori e decisori politici potranno lavorare per trovare soluzioni per migliorare l'aria che respiriamo. 'Contribuiamo con questa nuova sentinella a cercare di risolvere una problema grave per tutti noi' - ha ricordato Simonetta Cheli capo dell’Ufficio di coordinamento del direttorato dell’Esa per l’Osservazione della Terra. 

 

Il lancio puntuale e perfetto e la successiva entrata in orbita del satellite è stato seguito da addetti ai lavori e tecnici riuniti da Esa nel centro olandese di Estec dove la progettazione del satellite ha visto il suo avvio. Dopo 93 minuti dal decollo, alle ore 13.00 il satellite ha dialogato con la stazione svedese di Kiruna, dal quel momento la telemetria, il controllo e il comando sono stati presi in carico dal  centro di controllo ESA di Darmastadt in Germania. Occorreranno ora oltre tre giorni per la fase cosiddetta di commissioning nella quale i tecnici faranno tutte le verifiche sui diversi sistemi chiave e per la configurazione finale in orbita. 

 

Ci vorranno, poi, circa sei mesi quando, da 800 km sopra la terra, Sentinel 5P entrerà nella fase di piena operatività che durerà almeno 7 anni. Periodo nel quale darà una visione globale della nostra atmosfera con una precisione mai vista che genererà una gran mole di dati che saranno disponibili per lungo tempo per comprendere in maniera più approfondita i cambiamenti che sta subendo il nostro pianeta.