ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News

Hubble scova una galassia ‘ribelle’

La struttura irregolare di NGC 5408 sotto gli occhi del telescopio spaziale. La galassia, scoperta nel 1834, ha spesso tratto in inganno gli astronomi


Per lungo tempo ha cercato di camuffarsi agli occhi degli esperti, che l’hanno scambiata per una nebulosa planetaria. Ma NGC 5408 non poteva sfuggire al telescopio spaziale NASA/ESA Hubble, il cui sguardo indagatore ne ha colto la vera natura. Un quarto delle galassie, infatti, non presenta le consuete forme regolari a spirale o ellittiche ma ha una struttura indefinibile e disordinata proprio come NGC 5408

Scoperta nel 1834 da John Herschel, NGC 5408 era stata interpretata come una nube di materiale espulso da una vecchia stella, rivelandosi poi come una vera e propria galassia. La sua posizione è ad una distanza di circa 16 milioni di anni luce dalla Terra nella costellazione del Centauro.  

L’irregolarità non è l’unico elemento che rende NGC 5408 una struttura fuori dagli schemi. La galassia, infatti, presenta una sorgente di raggi X ultra-luminosa che è stata battezzata come NGC 5408 X-1 ed è una delle fonti studiate più a fondo nella sua categoria. 

Gli astrofisici ritengono che sorgenti di questo genere possano essere candidate ideali per diventare buchi neri di massa intermedia. Tale tipologia, che avrebbe quindi una ‘taglia’ di gran lunga inferiore ai ‘colleghi’ super-massicci, avrebbe comunque una massa maggiore rispetto ai buchi neri originatisi dal collasso di stelle giganti.