ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News ASI - Agenzia Spaziale Italiana - News
52P/Linear e P/2016 BA14 transiteranno in sequenza ravvicinata

Due comete nel cielo di marzo

Appuntamento doppio nei cieli primaverili, 52P/Linear e P/2016 BA14 transiteranno in sequenza ravvicinata rispettivamente a 5,3 e 3,5 milioni di chilometri dalla Terra

Due comete si danno appuntamento nel cielo di marzo. 52P/Linear e  P/2016 BA14, hanno orbite molto simili e transiteranno in sequenza ravvicinata fornendo un’occasione per lo studio di oggetti celesti di questa specie inseriti in un sistema doppio.
 

Il massimo avvicinamento di Linear –che misura 230 metri di diametro  e da cui si sarebbe staccato il frammento che ha generato BA14 nel corso di un passaggio nel Sistema Solare interno o di un sorvolo ravvicinato di Giove -  è avvenuto alle 14 e 15 di oggi, ora italiana ad una distanza di circa 5.3 milioni di chilometri (14 volte la distanza Terra-Luna). Domani invece farà la sua apparizione BA14 osservabile dai cieli settentrionali: grande circa la metà dell’altra raggiungerà il punto più vicino alla Terra  - 3,5 milioni di chilometri, 9 volte la distanza Terra-Luna circa -  quando in Italia saranno le 16 e 31.

 

Scoperta il 22 gennaio scorso dal telescopio PanSTARRS situato alle Hawaii, BA14 è stata inizialmente categorizzata come asteroide e solo dopo osservazioni più approfondite è stata notata una coda dalla luminosità piuttosto debole che ne ha rivelato la vera natura. Quello di BA14 sarà il terzo passaggio più ravvicinato alla Terra di una cometa: i precedenti risalgono al 1770, quando D/1770 Lexell passò a 5,9 volte la distanza che separa il nostro pianeta dalla Luna e al 1983 con il transito di C/1983 H1.


BA14 raggiungerà il massimo picco di visibilità nella notte tra il 22 e il 23 marzo, non sarà facilmente osservabile a causa del plenilunio: sarà comunque possibile ammirarla grazie a  uno streaming del Virtual Telescope che trasmetterà in diretta le sue immagini e quelle della gemella.