ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi

Inaugurazione facility ASI Concurrent Engineering

Appuntamento il 25 novembre 2013 presso la sede ASI di Roma

L’approccio di Concurrent Engineering è uno standard ECSS (utilizzato principalmente da ESA/ESTEC, CNES, DLR, ASTRIUM e THALES) che si propone di rendere più efficiente l’armonizzazione di differenti competenze professionali per analizzare la fattibilità di nuove missioni spaziali.

E’ stato dimostrato che con questa metodologia i tempi richiesti per analisi di fattibilità possono essere ridotti fino al 75% ed i costi per i clienti possono essere addirittura dimezzati.

Con la realizzazione della Concurrent Engineering Facility (CEF) l’ASI ha acquisito, a metà del 2008, gli strumenti che le permettono l’effettuazione in “house” degli studi di pre-fattibilità per missioni spaziali con diversi livelli di definizione, complessità e requisiti applicativi.

Lo sviluppo in agenzia degli studi di pre-fattibilità è propedeutico alla finalizzazione delle richieste di affidamento (solo quelle relative a sistemi spaziali complessi) che provengono dai settori e linee applicative.

Ogni studio in ASI CEF infatti contiene le stime dei requisiti prestazionali, di pianificazione delle attività, la WBS, il “product tree”, la mitigazione del rischio ed infine il costo totale. I risultati degli studi possono poi essere utilizzati per l’effettuazione della review di fase A.

Fino ad ora è stato messo in piedi un gruppo di 15 esperti (personale ASI, inclusi assegnisti di ricerca e dottorandi) che hanno effettuato 4 studi di pre-fattibilità:
- SSETI-SWARM;
- MINAS-ITHIL;
- SEO;
- COSMO-SKYMED di Seconda generazione.

La facility dell'ASI dedicata al Concurrent Engineering sarà inaugurata il 25 novembre 2013 presso la sede di Roma - Tor Vergata.