ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Eventi

Copernicus - Conferenza a Roma

Roma , 18 settembre, sede ASI - Termine registrazioni scaduto il 7 settembre - Streaming su AsiTv

Avrà luogo il 18 settembre prossimo, presso la sede ASI di Roma  in Via del Politecnico snc, la conferenza "Copernicus for environment and human security – from research to operations" ("Copernico per l'ambiente e la sicurezza umana - dalla ricerca alla gestione"). 

Al centro del dibattito il potenziale contributo del programma Copernicus alle politiche e alle azioni dell'Unione Europea in materia di ambiente, conservazione del patrimonio culturale, controllo delle frontiere e sorveglianza marittima, temi chiave per l'Europa e in particolare per i Paesi del bacino mediterraneo. L'evento avrà anche l’obiettivo di promuovere il ruolo dello spazio, non solo come settore strategico prioritario per l'UE, ma anche come fattore decisivo per l'economia europea.

Copernicus, precedentemente conosciuto come GMES (Global Monitoring for Environment and Security programme), è il più ambizioso programma di Osservazione della Terra mai sviluppato. Una volta operativo, il sistema di monitoraggio fornirà informazioni accurate, tempestive e facilmente accessibili per migliorare la gestione dell'ambiente, per comprendere e mitigare gli effetti del cambiamento climatico e garantire la sicurezza civile.

Questa iniziativa è guidata dalla Commissione Europea (CE), in collaborazione con l'Agenzia Spaziale Europea. L’ESA coordina la raccolta dei dati inviati dai satelliti, mentre la European Environment Agency (EEA) è responsabile dei dati provenienti dai sensori aerei e di terra. La CE, a nome dell'Unione Europea, è responsabile per l'iniziativa globale, stabilendo requisiti e la gestione dei servizi.

Il convegno si concentrerà sul potenziale contributo del programma Copernico a politiche e azioni dell'UE in tutti questi settori, come l'ambiente, la conservazione del patrimonio culturale, il controllo delle frontiere, la sorveglianza marittima e azioni esterne: temi strategici per l'Europa e, in particolare, per la regione mediterranea.

L'evento intende anche contribuire a promuovere il ruolo dello "Spazio" non solo come un settore strategico prioritario per l'UE, ma anche come un fattore chiave per l'economia europea.

Gli obiettivi principali della conferenza sono:

• informare sul contributo di Copernico per l'attuazione delle politiche europee - interne ed esterne;
• aumentare la consapevolezza su come Copernico può fare la differenza, migliorando la qualità della vita dei cittadini;
• favorire la crescita nel settore spaziale con la creazione di opportunità di business a livello nazionale e locale regionale.

______________________________


Dopo un saluto di benvenuto alle 09:30 da parte della Presidenza italiana del Consiglio e personalità di alto livello provenienti da Commissione europea e del governo italiano, la conferenza sarà aperta dal Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston e dal direttore generale dell'Agenzia spaziale europea Jean-Jacques Dordain.

Il programma comprende due sessioni:


1 Servizi Copernico a beneficio dei cittadini dell'UE e per l'ambiente;

2. Servizi Copernico per la sicurezza e sorveglianza.


Prima delle conclusioni, previste intorno alle 17:00, ci sarà una grande tavola rotonda cui prenderanno parte tutti i relatori della seconda sessione.


La partecipazione alla conferenza è esclusivamente su invito. 
La DEADLINE per le iscrizioni è scaduta il 7 settembre: non è più possibile iscriversi all'evento

Il servizio navetta
(08:15 del 18 settembre da piazza Esedra alla sede dell'ASI e ritorno) è riservato esclusivamente a chi lo ha prenotato al momento della registrazione.

______________________________