ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Educational ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Educational

Progetto EduSAT

Programma dedicato agli studenti delle scuole medie superiori

EduSAT è un programma che prevede sia la progettazione, realizzazione e lancio di un microsatellite con a bordo uno o più payload didattici, sia la realizzazione, mediante video-lezioni e dimostratori tecnologici, di un percorso didattico che consente di avvicinare lo studente al mondo dello spazio.

L'iniziativa nasce dalla volontà dell'Agenzia Spaziale Italiana di coinvolgere docenti e studenti delle scuole medie superiori e rappresenta la naturale prosecuzione degli interventi di formazione e apprendimento già avviati con il programma "Canale Web Aerospaziale" (CWA). 

L'obiettivo di EduSAT è, infatti, quello di concentrare l'attenzione sulla formazione del saper fare, utilizzando l'"apprendimento esperienziale" grazie al quale docenti e studenti, opportunamente seguiti da esperti, diventano protagonisti e tecnici di una vera e propria missione spaziale.

La sfida è quella di esportare verso un numero sufficiente di scuole superiori un percorso di apprendimento basato sull'esperienza e sulla tecnica del saper fare che consenta agli studenti di apprendere le conoscenze di base dello spazio e dell'ingegneria aerospaziale

Dal punto di vista didattico, vengono trattati argomenti quali la meccanica orbitale, le problematiche legate all’ambiente spaziale, l’architettura del satellite, il lancio in orbita e le stazioni di terra. Infine viene assemblato, testato e gestito, tramite l’invio dei comandi e la ricezione delle telemetrie, il dimostratore tecnologico.

Durante il progetto, lo studente, oltre all’aiuto del professore che lo segue in tutte le fasi realizzative, ha a disposizione un forum dove può interagire con gli Ingegneri della PMI coinvolta. Inoltre, gli studenti insieme ai loro docenti, sono chiamati a proporre la realizzazione di uno o più strumenti scientifici o tecnologici (payload) da far volare e per i quali si raccoglieranno, nella fase post-flight, tutti i parametri di verifica e analisi dei dati.

Tale programma costituisce senza alcun dubbio uno strumento didattico innovativo nei programmi scolastici, contribuendo alla promozione della cultura aerospaziale e all'orientamento i giovani verso la scelta universitaria di facoltà scientifiche. 

Dal punto di vista scientifico, EduSAT rappresenta un sistema di prova in orbita per qualificare componenti tecnologiche sia da parte delle imprese aerospaziali sia da parte degli enti di ricerca interessati. Inoltre, il progetto prevede attività di verifica dei principi della dinamica, misura del campo magnetico terrestre, misura delle caratteristiche dell'ambiente spaziale, rilevazione delle particelle cosmiche e misura della costante solare.

Tra gli obiettivi tecnologici di EduSAT rientrano lo studio del sistema passivo di "deorbiting", l'analisi del comportamento in orbita delle celle solari di nuova generazione, la sperimentazione di concentratori solari e la validazione in orbita di un trasponditore in Banda S realizzato con tecnologia COTS (Commercial off the shelf). 

Il progetto ha contemplato una fitta rete di collaborazione tra Agenzia Spaziale Italiana, scuole superiori (dislocate su tutto il territorio nazionale), Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, docenti universitari degli atenei di Roma “La Sapienza" (in particolare il GAUSS - Gruppo di Astrodinamica) e "Tor Vergata" (in particolare il Dipartimento di Ingegneria delle Telecomunicazioni) e imprese del settore (IMT srl - Ingegneria Marketing & Tecnologia). 

EduSAT è stato lanciato con successo il 17 agosto 2011 dalla base russa di Yasny. Il lancio è stato effettuato con il vettore russo DNEPR.