ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Missioi e Progetti ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Missioi e Progetti

SESTANTE - Sicurezza nel trasporto marittimo

Supporto alle autostrade del mare

Il Progetto Applicativo Sicurezza nel Trasporto Marittimo – SESTANTE (SErvizi per la Sicurezza del Trasporto su Acqua basati su Navigazione satellitare ed altre Tecnologie) sviluppa e sperimenta applicazioni e servizi pre-operativi, basati sull’uso della navigazione satellitare, che hanno l’obiettivo di contribuire a migliorare la sicurezza e l’efficienza in settori della navigazione commerciale e da diporto. A tal fine, il progetto sviluppa e sperimenta soluzioni volte a favorire l’uso del trasporto marittimo, ad avvicinare il cittadino alla nautica da diporto ed a facilitare l’azione delle Capitanerie di Porto nelle attività di Prevenzione delle Emergenze e di Ricerca e Soccorso.

 

Il Progetto è inoltre caratterizzato dall’uso innovativo, in termini di applicazioni, servizi e tecnologie, che viene fatto della navigazione satellitare. SESTANTE ha la funzione di dimostrare all’utenza operativa e agli stakeholder istituzionali i vantaggi derivanti dall’utilizzo delle sue applicazioni e dei servizi proposti, per un utilizzo successivo su scala nazionale. La definizione dei prodotti applicativi risponde alle esigenze dell’utenza istituzionale e commerciale in linea con la normativa del settore ed al tempo stesso sviluppa tecnologie innovative di Navigazione Satellitare, per preparare la strada all’avvento del Galileo. Tra queste, hanno un ruolo determinante per gli sviluppi applicativi:

 

  • gli Elementi Locali, che forniscono servizi di navigazione e localizzazione di precisione, su aree locali e/o regionali;
  • i Centri Servizi, che costituiscono un elemento di forte interesse anche per la possibilità di certificare tali sviluppi a livello europeo;
  • i Terminali, che sono sviluppati in modo idoneo a favorire l’uso di Galileo, in forme anche combinate con altre tecnologie.

I prodotti applicativi individuati in SESTANTE interessano i seguenti due ambiti applicativi: Autostrada del Mare e Prevenzione delle Emergenze e Supporto alle attività SAR. I fattori che caratterizzano il contesto di riferimento degli applicativi sono sinteticamente riassunti nel seguente elenco.

 

Autostrade del Mare

Il trasporto commerciale soffre della crescente congestione del traffico merci su strada, con conseguente aumento dei costi, elevati rischi indotti di tipo ambientale e sociale (ad esempio percezione di peggioramento della vivibilità urbana e limitazioni al diritto di mobilità).

  • La possibilità di dirottare via mare un notevole volume di merci permette di alleggerire il traffico delle merci di tipo “tutto-strada” come minimo sulle lunghe distanze, a beneficio della sicurezza della circolazione stradale, secondo una strategia di risparmio energetico, di protezione ambientale e di miglioramento sociale.
  • In ambito portuale, il contenimento dei tempi di resa delle merci, impongono ridotti tempi d’attesa per l’imbarco, veloci operazioni di sbarco ed imbarco, certezza degli orari di arrivo e partenza, che richiedono l’adozione di accorgimenti sui tragitti e sul naviglio.

Prevenzione delle Emergenze e Supporto alle attività SAR

  • Un elevato e crescente numero di natanti, imbarcazioni e navi da diporto sono attive lungo le coste italiane, per un totale di 70.000 unità da diporto cui si guarda con specifica enfasi data alle esigenze di prevenzione e gestione delle situazioni di pericolo ed emergenza.
  • Già nelle condizioni presenti, il 92% dei soccorsi in mare operate dalle CCPP riguarda imbarcazioni da diporto e le peculiarità principali degli interventi sono tipicamente: condizioni meteomarine avverse, richieste di soccorso con informazioni spesso insufficienti e necessità di ricostruire lo scenario di evento per un efficace e pronto intervento.

Nell’ambito applicativo delle Autostrade del Mare è stato individuato un prodotto applicativo denominato “Navigazione rada/porto & attracco” mentre nell’ambito applicativo della Prevenzione delle Emergenze e Supporto alle attività SAR è stato individuato il prodotto applicativo “Sicurezza Navigazione da Diporto”.


Navigazione rada/porto & attracco
Il prodotto applicativo per la navigazione rada/porto e l’attracco ha l’obiettivo di realizzare un sistema in grado di fornire le opportune funzionalità ed i servizi di gestione del traffico nelle vicinanze del porto, provvedendo a gestire la sosta in rada, l’avvicinamento e l’entrata in porto, la delicata fase di attracco in maniera automatica o assistita. Il sistema rende così possibile un innovativo scenario operativo utilizzando al meglio le potenzialità dei sistemi di Navigazione Satellitare, opportunamente integrati in SESTANTE, a beneficio dell’efficienza, da conseguire nel rispetto della sicurezza, che la modalità di trasporto delle Autostrade del Mare richiede.

 

Sicurezza Navigazione da diporto
Il prodotto applicativo, inquadrato nell’ambito della Prevenzione delle Emergenze e Supporto alle attività SAR, ha l’obiettivo di incrementare la sicurezza per la navigazione da diporto, mediante la predisposizione di una serie di servizi che offrono misure preventive e di supporto alle attività di SAR.  I servizi sono progettati per essere ampiamente diffusi e sostenibili dal punto di vista economico. Tali obiettivi sono perseguiti attraverso soluzioni innovative basate sulla navigazione satellitare, ed in special modo sui servizi  del Galileo, e prevedono l’utilizzo e la valorizzazione dei dati dei sistemi VTS (Vessel Traffic System) ed AIS (Automatic Identification System) ed inoltre dei sistemi di monitoraggio delle condizioni meteomarine. Il prodotto applicativo ha inoltre l’obiettivo di supportare le Capitanerie di Porte nel compito di Ricerca e Soccorso in ambito marittimo. Per questo scenario operativo, dedicato all’utenza professionale istituzionale, è previsto lo sviluppo di componenti e la realizzazione di servizi che integrano quelli già in uso.