ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Missioi e Progetti ASI - Agenzia Spaziale Italiana - Missioi e Progetti

Controllo Ambientale Biorigenerativo (CAB)

Tecnologie avanzate per la vita dell’uomo nello spazio

Obiettivo primario di questo progetto è lo sviluppo di tecnologie avanzate per la vita dell'uomo nello spazio. Per questo fine è necessario un sistema che rigeneri i rifiuti e produca elementi essenziali per la vita dell'uomo. Scopo di CAB è la definizione di un sistema chiuso di "life support" che utilizzi diverse specie di  piante. Un sistema biorigenerativo a ciclo chiuso deve contribuire alla produzione di vegetali freschi, alla generazione di ossigeno ed alla rimozione dell'anidride carbonica - frutto della respirazione umana - dall'aria interna attraverso la fotosintesi, alla depurazione dell'acqua attraverso il processo di traspirazione, all'utilizzazione dei residui della biomassa, dei rifiuti organici dei processi e dei reflui fisiologici - dopo opportuni trattamenti - e al benessere psicologico dell'equipaggio.

 

La realizzazione di serre spaziali è un elemento considerato attualmente indispensabile nelle missioni a lunga permanenza non solo per la produzione di cibo fresco, ma soprattutto perché le colonie spaziali dovranno essere autosufficienti anche per quanto riguarda la produzione di ossigeno, acqua  e lo smaltimento dei rifiuti. Ad esempio, sulla ISS l'85% dei rifornimenti è rappresentato da ossigeno e acqua.

 

I sistemi biorigenerativi basati sulle piante superiori potrebbero contribuire a risolvere questi problemi. I sistemi di coltivazione e di biorigenerazione progettati, inoltre, consentirebbero la realizzazione di sistemi produttivi in ambienti terrestri estremi quali quelli polari e desertici. Le tecnologie realizzate, infine, avrebbero interessanti ricadute nella gestione dei rifiuti organici e delle acque reflue e, conseguentemente, contribuirebbero alla riduzione dell'impatto ambientale. Nel corso del 2006 è stata avviata una fase di studio preliminare di questo progetto. Nell'ottobre 2007 si è conclusa la fase preliminare di questo progetto. L’inizio delle fasi successive è previsto per ottobre 2009.